Nostradamus

Guarito in pochi giorni da una gravissima malattia, il piccolo Michel de Nostredame se ne sta avvolto in una pelliccia di lupo davanti al camino acceso. Genitori e nonni stanno assistendo alla Santa Messa nella chiesa di Nostra Signora, siamo in quaresima. Con un tizzone oramai spento il bambino si avvicina alla parete che ha di fronte e traccia una frase in ebraico. Quando il padre Jaques de Nostredame e il bisnonno del piccolo, Jean de Saint-Rémy, medico e astrologo, leggono l’iscrizione scuotono il capo in segno di approvazione. Come predetto il bambino diventerà un profeta. La sua educazione viene affidata proprio al bisnonno, che gli trasmette fin da giovanissimo tutto ciò che sa dell’astronomia, lo fa in modo giocoso, trasformando in un momento ludico l’apprendimento e facendo dell’astrolabio un giocattolo nelle mani del piccolo Michel, che assiste anche alla preparazione di pozioni ed unguenti accompagnando il bisnonno a fare il giro dei suoi pazienti. Poi l’istruzione ufficiale ad Avignone prima, dove si distingue per il suo straordinario ingegno, e a Montpellier poi, dove dopo rocambolesche vicissitudini consegue il titolo di medico…

Tanti sono i testi che narrano la vita, approfondiscono l’opera e cercano di risolvere il grande mistero che sta dietro all’esistenza di uno dei personaggi più affascinanti ed enigmatici della storia. Grande la fama che questo scienziato, medico, astrologo ma anche sapiente filosofo, alchimista e speziale seppe raggiungere, lui che visse in un momento, quello del Rinascimento, in cui grandissime figure come Caterina de’ Medici cambiarono il volto dell’Europa. E non certo a torto Nostradamus è considerato una pietra miliare, lui che per ben due volte ebbe la meglio sulla peste nera, nemica che mieteva migliaia di vittime in ogni paese, lui che predisse con precisione il futuro dei re e non solo il loro. Una figura, quella di Nostradamus, che ancora oggi affascina e conquista. Una biografia puntuale questa proposta da Giuseppe Ivan Lantos, molto accurata e supportata da una ricca bibliografia a testimonianza dell’amore e dell’attendibilità delle citazioni contenute, un libro che regala una fotografia veritiera di un uomo che ancora oggi, a distanza di secoli, fa parlare di sé.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER