Ossa della terra

Ossa della terra
Leyster non ha mai conosciuto un tipo del genere, col faccione ridente e vestito da imprenditore creatosi con le sue stesse mani. Griffin, un nome come un altro. Non può essere un collega, uno studioso, un paleontologo. Fosse stato così si sarebbe fatto presentare da un rettore o da qualche altro pezzo grosso dell'Università. Invece è lì, seduto proprio dall'altro lato della sua scrivania, per le insistenze dell'amministratore del dipartimento di Paleontologia. Forse allora si tratta di qualche funzionario, più che di un imprenditore. Ma certo, un papavero del governo che non smette di guardare quel bellissimo orologio al quarzo. Sì, quello che continua a nascondersi sotto la mano. Sorride, poggia un refrigeratore portatile sulla scrivania. Un incarico, ecco cosa vuole offrire. Bah! Leyster gli ride in faccia. Sarebbe un pazzo a mollare la ricerca che sta seguendo, la scoperta del secolo, per un incarico governativo segreto, magari pericoloso e di cui non può pubblicare nulla.  O forse...
Nominato al premio "Nebula" nel 2002, il romanzo sembra iniziare quasi in sordina. Una vaga strizzatina d'occhio al famoso Jurassic Park, seguita dall'immediata demolizione del concetto su cui si regge (la clonazione dei dinosauri). Swanwick qui ha il grosso merito di costruire un romanzo sui viaggi nel tempo cambiando l’idea stessa di paradosso temporale. Alcuni paradossi sono possibili fisicamente ma non tutti, per questo creare paradossi temporali è vietato. Nulla di  innovativo in apparenza. Ma è solo l'inizio, il romanzo non arriva immediatamente al punto. La trama si sviluppa gradualmente, saltellando nel tempo da un'epoca all'altra e coinvolgendo le vite dei protagonisti. Sorpreso in varie tappe della sua carriera professionale, il protagonista tenta di rispondere ad un unico inquietante quesito: perché la tecnologia del viaggio nel tempo è stata donata al genere umano? Ecco l'elemento fondamentale del libro, il dubbio di sapere cosa si cela dietro un dono così importante.

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER