Podomanzia

Podomanzia
"Prendi questa mano, zingara" intonava anni fa una nota cantante. In effetti, se si pensa alle tecniche per conoscere “che destino avrò”, la prima a saltare in mente è senz’altro la chiromanzia, magari con corredo di immagini oleografiche di gitane grinzose e di antri bui e fumosi. In un certo senso correlata a questa pratica per evidenti affinità, la podomanzia, ossia la lettura del piede per individuare il carattere e il destino di una persona, può vantare una storia millenaria che parte dalla Mesopotamia del 2500 a.C. e attraversa le epoche e i luoghi, prosperando soprattutto in Oriente, dove evidentemente c’erano meno remore ad avere a che fare con questa parte del corpo, rispetto al pudico (e un po’ represso) Occidente. Un’arte complessa e in via d’estinzione – sempre più considerata come retaggio folkloristico dalle giovani generazioni anche nei Paesi in cui veniva praticata con più applicazione e costanza – i cui fondamenti meritano senz’altro di essere fissati e preservati, perché parte della millenaria storia dell’uomo...
Devon Scott, esperta di folklore e di tradizioni magico-iniziatiche dell’area mediterranea, è divulgatrice piacevole e competente, e i suoi libri – che affrontino il tema della magia lunare (I giardini incantati. Le piante e la magia lunare) o della podomanzia – sono letture che solleticano la curiosità in maniera solare e sana, senza il menomo sentore di morbosità che pure la trattazione di “certe cose” potrebbe facilmente portare con sé. Così, con entusiasmo e giocosità, l’autrice ci conduce alla scoperta dei misteri del piede, introducendoci alla lettura della sua forma e delle sue linee, ma anche raccontando questa importantissima (e per alcuni altamente erotica) parte del corpo attraverso l’arte, la storia, il mito, la religione. Dai consigli pratici del Kama Sutra alle veneratissime orme degli dèi orientali, dai piedi deformati delle antiche donne cinesi a un dettagliato “corso” per podomanti in erba, nessun mistero e nessuna curiosità podologica vengono trascurati. Garantiamo che alla fine, scettici o no, sbirciare sotto la pianta del proprio piede sarà una tentazione pressoché invincibile…

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER