Questa notte morirai

Questa notte morirai
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Il suono del cellulare riporta alla realtà Thomas Andreasson, della polizia di Nacka. Ha fatto un incubo che lo ha rigettato indietro nel tempo, al suo incidente al largo di Sandhamn, mentre ad ogni passo il ghiaccio si spezzava e lui precipitava nell’acqua congelata. Quasi un sollievo alle lacrime che gli stavano già solcando il viso e all’angoscia dalla quale era travolto. D’altronde lui nell'inverno precedente ha rischiato proprio di morire assiderato sul ghiaccio al largo di Sandhamn. La giornata nel frattempo è iniziata. La sua collega Margit Grankvist è già nella stanza in cui un giovane di 22 anni, Markus Nielsen, studente di psicologia all’Università di Stoccolma, è stato trovato impiccato. Sul guanciale ha lasciato un messaggio: “Perdonatemi, ma è tutto troppo difficile”, scarno, scritto al computer e non firmato. Un po’ troppo asettico... E poi il suo computer non si trova, forse non è il caso di liquidare il tutto come suicidio e mettere in archivio. Ma di questo ne è convinto solo Thomas, spinto anche da una richiesta che arriva dalla mamma di Markus, Maria, di far luce su questa morte, perché è convinta che sia stato ucciso. E non è la sola a credere che il ragazzo non aveva alcun motivo per suicidarsi, tantomeno era depresso. Markus stava scrivendo una tesina per l’Università e stava incontrando alcune persone per questo. Tra questi c’è anche Jan-Erik Fredell, malato di sclerosi multipla, che a sua volta viene trovato morto, annegato dentro la vasca da bagno, dopo un colloquio con il detective Andreasson. Ma questa volta i segni dell’omicidio sono evidenti...

Gli ingredienti ci sono tutti, per un poliziesco di razza. Una storia che ritorna a galla dopo trent’anni, un serial killer, un computer sparito insieme a un diario tenuto per anni sotto chiave, un corpo speciale dell’esercito, i “Cacciatori costieri” (l’Artiglieria costiera è realmente esistente e anche tutta la struttura militare di Korso esiste davvero, anche se ormai dismessa dagli anni Novanta, ma comunque sempre con l’accesso e lo sbarco vietati ai civili), una sorta di truppa d’élite svedese, formata da soldati con un’altissima preparazione e che, soprattutto, devono superare una formazione molto dura prima di poter essere dichiarati idonei, ai quali viene richiesta un’ottima forma fisica, ma anche stabilità psichica, buona predisposizione generale, buona vista e buon udito. Tutte caratteristiche che però non vengono controllate in chi deve addestrarli, tant’è che se pur la scrittrice Viveca Sten dichiara che si tratta di una storia di fantasia, ammette anche che punizioni e i cosiddetti “premi” sono basati su fatti reali. Interessante il percorso, per tutto il libro, che alterna gli omicidi alle pagine del vecchio diario che racconta proprio dell’accanimento del tenente addestratore nei confronti dei ragazzi che avrebbe dovuto trattare con serietà e buon esempio, ma sui quali sfoga rabbia e cattiveria e anche una buona dose degli effetti da anabolizzanti di cui si imbottisce... I polizieschi di Viveca Sten sono tradotti in molte lingue e pubblicati in 25 Paesi diversi; la serie tv che ne è stata tratta, Omicidi a Sandhamn, è seguita da 30 milioni di spettatori.



0

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER