Racconti

Racconti
Una raccolta dei racconti scritti da Tabucchi nel decennio 1981-1991 (Il gioco del rovescio, Piccoli equivoci senza importanza, L'Angelo nero) oltre ai racconti sparsi Il gatto dello Cheshire e Vagabondaggio, con due nuovi racconti inediti che costituiscono l'anticipazione di una raccolta ancora in fase di scrittura. Storie quindi che in massima parte arrivano da un passato nel quale Tabucchi non era ancora un 'grande vecchio' della letteratura italiana, ma che riassumono perfettamente i temi di fondo della sua poetica: in essi ritroviamo la danza nella quale si avviluppano reale, immaginario e plausibile, tanto che in ultima analisi è il lato nascosto della realtà a svelarne il senso più vero. Come in una serie di 'polizieschi esistenziali', i protagonisti dei racconti di Tabucchi paiono sconcertati, quasi spaventati dall'inconoscibilità del mondo e cercano una loro strada, un loro spazio vitale che perlomeno lenisca le ferite della realtà (o presunta tale). Raffinati, lenti, a tratti addirittura sfumati nel noir, questi frammenti aiutano a mettere ancora più a fuoco il registro di una delle voci più rappresentative della letteratura europea.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER