Scandalo in casa Mitford

Inghilterra, 1928. Un martedì di giugno. Louisa Cannon e Nancy e Diana Mitford si ritrovano, dopo tre anni, a casa Guinness per uno stravagante ricevimento in stile medievale. Louisa è lì come cameriera per sbarcare il lunario e le due sorelle sono eleganti e altere come sempre. Dopo cinque anni in casa Mitford Louisa aveva deciso di stabilirsi a Londra in cerca di “qualcosa di meglio per se stessa”. In casa Guinness c’è fermento e le cameriere sono tutte molto curiose: l’alta società inglese è tutta lì e lo spettacolo vale lo sforzo di equilibrio tra ringhiera e lucernario. Dopo aver udito uno scricchiolio e prima di riuscire a capire cosa stia accadendo, Louisa si ritrova sotto una pioggia di schegge. Il cadavere di una delle cameriere è precipitato per terra, lasciando l’altra terrorizzata aggrappata alla ringhiera in alto. Il caso è affidato al detective Guy Sullivan, vecchio amico di Louisa, e viene presto archiviato come incidente. Rose, la cameriera sconosciuta sorpresa in atteggiamenti confidenziali con alcuni ospiti, però è scomparsa. Pura coincidenza? Il 1929 si apre con il matrimonio dell’anno, quello tra Diana Mitford e Bryan Guinness. Louisa torna a far parte della famiglia Mitford come cameriera personale di Diana. Partono alla volta di Parigi, dove a Louisa tocca, ancora una volta, mettere i panni di una provetta Sherlock Holmes…

Terzo capitolo della serie, terza sorella Mitford e terzo intrigante caso da risolvere. Un crescendo interessante che conferma Jessica Fellowes, giornalista di testate importanti come “Guardian” e “The Sunday Times”, nota anche per la collaborazione con lo zio Julian alla stesura di Downton Abbey, come interessante penna dall’indiscussa capacità di ritrarre pregi e difetti dell’aristocrazia inglese ormai in decadenza agli inizi del Novecento. La trama, frutto della fervida immaginazione dell’autrice, è fortemente intrecciata alla realtà storica: la costruzione parte da reali casi di cronaca e si sviluppa attraversando gli eventi che hanno condizionato la società alla fine degli anni Venti, anni cruciali per la storia dell’Inghilterra e dell’intera Europa: l’avvento della dittatura fascista (a cui seguirà quella nazista) e la crisi causata dal crollo di Wall Street, modificano gli equilibri politici ed economici, con inevitabili conseguenze nell’organizzazione sociale e nei riferimenti culturali. Con una scrittura effervescente e coinvolgente, Scandalo in casa Mitford rilegge la Storia attraverso i punti di vista dei protagonisti e, con un tono leggero e ironico, alterna e propone due differenti prospettive: quella delle aristocratiche sorelle Mitford che continuano la loro vita a dispetto del cambiamento che le travolgerà e quella di Louisa Cannon che rappresenta pienamente il desiderio di riscatto sociale. Un desiderio che nasce, pioniere, nel cuore delle donne.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER