Segreti di famiglia

Segreti di famiglia
La storia di Antoine inizia nella corsia di un ospedale, con la sorella minore in bilico tra la vita e la morte. È stato un attimo, una distrazione, un incrocio di sguardi, e l’auto sulla quale i due fratelli stavano viaggiando ha perso il controllo. Melanie, la sorella di Antoine, è in coma, in pericolo di vita, mentre per Antoine neanche una ferita. Ripercorrendo la dinamica dell’incidente, mentre aspetta con ansia notizie della sorella, Antoine inizia a ricordare un particolare strano, poco prima della tragedia. Melanie gli stava dicendo qualcosa, quello che lei aveva definito un segreto da confidargli, qualcosa sul loro passato, venuto fuori durante un viaggio nei luoghi della loro infanzia. Antoine aveva avuto l’idea di far trascorrere alla sorella dei giorni sereni per distrarla dall’ennesima delusione d’amore e forse per distrarre anche se stesso da un doloroso divorzio, la separazione dall’unica donna mai amata in vita sua. Un viaggio indietro nel tempo, quel periodo in cui i piccoli Antoine e Melanie, sempre insieme, trascorrevano felici le loro giornate insieme ai genitori, ma soprattutto insieme all’amata madre. Sembra che Melanie inizialmente non sia molto contenta della trovata del fratello: una strana ombra vela il suo sguardo e forse la distoglie dal presente, portandola lontana, immersa nei suoi pensieri. Poi quella frase appena prima dell’incidente e il buio…
Segreti di famiglia: mai titolo è stato più azzeccato. Quanto pesa un segreto? È meglio venirne a conoscenza o restare nell’oblio? È questo il travaglio interiore che il lettore vive insieme al protagonista, Antoine, in bilico tra la necessità e la curiosità umana di conoscere qualcosa che fino a quel momento gli era stato nascosto e la paura di venire a scoprire una realtà troppo diversa da come aveva immaginato o idealizzato. Un viaggio interiore in cui il protagonista si lascia andare a flashback e flussi di coscienza, in una stanza d’ospedale, che sembra una bolla della realtà, in cui il tempo è fermo, ibernato, in attesa di rimettere a posto i pezzi di un puzzle solo superficialmente completo. L’autrice ci dirige tra passato, presente e tempo assoluto, con racconti nei racconti, episodi di vita vissuta visti da angolazioni e prospettive diverse. E se non fosse tutto come abbiamo sempre pensato? Chi è disposto a rischiare di vedere distrutti pezzi irremovibili della propria vita per amore della verità?


 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER