Sexy thriller

Sexy thriller
Sono trascorsi dieci anni dalla scomparsa del piccolo Robin Bernadei. Il bambino è stato rapito nel campetto da gioco sotto casa, sottoposto a orribili torture e ucciso. Ora l’assassino è tornato: uccide giovani donne infliggendo loro uno strano rito a base di mutilazioni e bruciature. Sulle sue tracce, un detective appena ventenne taciturno e schivo, incalzato nell’indagine da un personaggio oscuro, che ha tutta l’aria di essere la reincarnazione del ragazzino ucciso… Olga è una donna giovane e attraente che lavora in un call center erotico. Dai clienti si fa chiamare Ver, e Ver è la ragazza più ricercata, per la sua passione e la capacità di accendere le pulsioni erotiche degli uomini all'altro capo del telefono. Ma anche Olga è attratta da uno dei suoi clienti, Greg. Durante una delle telefonate Olga fornisce a Greg il suo numero di telefono, lasciandosi trascinare in un vortice erotico che non avrà via d’uscita…
Due racconti intensi, a tratti malinconici, a tratti intriganti e proibiti, ed infine anche spaventosi, violenti e brutali fino all’inverosimile. Una scrittrice esperta come Claudia Salvatori impegnata in un thriller profondo e oscuro, Fairy, focalizzato sulla personalità irrequieta e in perenne conflitto del giovane detective protagonista, impegnato a risolvere un caso che ha il sapore di un passato ricco di violenze, di turbamenti e di conflitti interiori. Una storia che lo condurrà in una casa su una collina dove la realtà si rivelerà con tutto il suo orrore. Più movimentato e fervido il secondo racconto, Distrazione fatale, ricco di suspence e di desideri proibiti, scanditi ad un ritmo incalzante di continui cambi di scena capaci di trasportare il lettore fino all’ultima pagina in un fiato. Un appartamento coperto si sangue e una donna divisa tra il lavoro di addetta alle pulizie e telefonista di un call center per soli adulti, un gioco erotico che prenderà sempre più la parvenza della realtà per la brillante Sabina Marchesi, alle prese qui con un thriller intrigante e passionale con un finale davvero inaspettato. Due racconti molto diversi tra loro insomma, nei quali l'horror si mescola al noir e al poliziesco, con protagonisti di spessore, con plot non finalizzati alla mera ricerca dell’assassino (sempre che ci sia un assassino), ma attenti a particolari e atmosfere. C'è da divertirsi.


Leggi l'intervista a Sabina Marchesi


 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER