Sinfonia

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Moni è una donna enorme. È stata un’enorme, amatissima bambina figlia di un camionista arricchitosi importando rottami di ferro rubati ed esportando ghisa che è arrivato a possedere duecento camion, che di notte popolano i sogni della ragazza. Da sua madre ha preso occhi bellissimi, da suo padre la stazza. Rayo il Sanguinario, da quando la sua splendida moglie lo ha lasciato per un chirurgo, ha un’unica ossessione: rendere felice sua figlia, ricoprirla di ricchezze e agi; è un piccolo criminale che fa a botte (o peggio) con altri criminali di varia pezzatura sin dalla prima giovinezza, ma non riuscirà mai a competere con l’onorato, ricchissimo chirurgo che gli ha rubato la moglie dopo averle curato una ferita provocata da un proiettile destinato a lui. Moni ha dovuto specchiarsi tutta la vita negli occhi di una madre perfetta, ha trascorso notti insonni ad ascoltare ansimi e gemiti che filtravano dalla camera dei suoi, ma finalmente prende la decisione che la libererà: saranno i soldi di suo padre a comprarle l’amore. Consapevole che nessun uomo potrà mai essere attratto da un ippopotamo per cui le sarte cuciono jeans speciali, che il molosso d’uomo che suo padre le ha affiancato la scorta ovunque, e che in città tutti, autisti, commercianti, meccanici, poliziotti, avvocati sembrano lavorare per suo padre, andrà a comprarsi un uomo nel quartiere più squallido e puzzolente di Sofia. Si rivolge a Fatma, proprietaria gitana di un negozio di abiti usati situato in uno scantinato perennemente invaso dall’acqua; la donna intuisce che a una ragazza così grassa non deve mancare il cibo né i soldi, ma, tutto il suo cinismo non basta a prepararla alla richiesta della ragazza: vuole che le trovi un uomo, ma, non da sposare. Vuole un uomo con cui fare sesso. Non resta proporle un ragazzo allampanato, scheletrico e con una famiglia da sfamare, disposto a dire “ti amo” tutte le volte che la sua compagna di copula lo richiede in cambio di 10 lev…

Moni è solo una delle formidabili donne che compongono il romanzo corale che non a caso Zdravka Evtimova ha intitolato Sinfonia. Le pagine incantate tra le quali scorrono i fiumi delle vite della massaggiatrice Di che vive con la madre in un orrendo monolocale, odia il sesso e le grasse donne che la accolgono nelle loro opulente magioni piene di odori di cibi allettanti, di Becky, che è passata da essere la giovane ricercatrice di belle speranze che studiava a Berlino Est a essere la prigioniera di sua madre e delle sue idee di matrimonio, trasformandosi nella cinica Signora Aneva, consente al lettore il privilegio di assistere allo schiudersi di bozzoli di crisalide dai quali si liberano peculiari farfalle con ali d’acciaio. Moni prova le proprie ali sin dal momento in cui decide con uno stratagemma di acquistare un monolocale in cui vivere la propria passione mercenaria, le altre lo fanno sopravvivendo alla violenza o alla morte dei propri sogni. Tutte si avventurano in acque sempre più profonde, lì dove anche tuti i soldi del mondo sembrano non riuscire più a proteggerle. Le donne che popolano la Bulgaria di Evtimova sono il prodotto di un Paese in cui l’unica divinità venerata è il Dio denaro, sono dure, hanno caratteri forgiati da una vita che per molti versi assomiglia a quella che la Evtimova stessa conduce e che ci ha raccontato in una bellissima intervista. Le loro personalità hanno un fascino morboso che attira e invischia il lettore e questo grazie alla straordinaria forza, al potere ipnotico della narrazione di questa autrice che è una delle migliori della scena europea, capace di farci scoprire tesori di bellezza in scantinati invasi da cadaveri di cuccioli, così come nell’animo di donne sulle quali la vita ha camminato con scarponi chiodati. Le donne di Zdravka Evtimova, però, portano le proprie cicatrici come medaglie, indossano la propria miseria morale come una cappa di ermellino.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER