Strada che spunta

Strada che spunta

Mario non ha solo brutti ricordi della propria infanzia, ma quel tempo felice è già ormai lontano nonostante i suoi ventidue anni. Ad otto suo padre ha abbandonato lui e sua madre al loro destino e per lui, ancora un bambino, si è aperta già la strada del lavoro. Sfruttato e sottopagato, trascorre le sue giornate a portare la spesa alla gente e per pochi spiccioli, carico come un mulo, trascina sacchetti pesanti fino ai piani alti. La felicità ha abbandonato la sua vita trasformandosi in rabbia e risentimento, fino a diventare violenza anche contro la madre, da lui considerata come unica responsabile della sua condizione… Fabio ha scoperto il cinema ad undici anni: ha trascorso la sua infanzia tra edilizia economica e abusivismo in un quartiere in cui la criminalità organizzata è di casa. A quattordici anni lascia la scuola e viene mandato dai genitori a lavorare, ma l’unico posto che trova è quello offerto da un parente per un aiuto nella raccolta dei metalli per poche decine di euro anche la domenica. A contatto con la malavita diventare spacciatore sembra essere l’unica via…

In una Palermo che brulica di vita, nove storie vere di giovani colti in un’età nella quale le scelte sono difficili ed è vietato sbagliare. Sono le esistenze di ragazzi il cui nome è stato cambiato per proteggere la loro identità, dal momento che si tratta di minorenni che hanno commesso dei reati. Questo libro nasce dal progetto SISL RISE 2013, voluto e prodotto dal Centro di Giustizia Minorile per la Sicilia di Palermo e coordinato dall’Associazione Inventare Insieme (Onlus). Un viaggio che ha costretto Alli Traina, giornalista e scrittrice, a liberarsi delle proprie convinzioni e preconcetti, lasciando a casa gli stereotipi con i quali si identificano i piccoli criminali. Ne risulta il ritratto di una adolescenza violata, di un’infanzia spesso mai vissuta, di un senso di ingiustizia profondo almeno quanto l’impotenza che domina un intero Paese. È la narrazione di sogni a cui sono state tagliate le ali ma anche di voglia di redenzione e di progetti che anche grazie ad ambienti giusti possono alla fine sbocciare.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER