Sull’incremento dell’energia umana

Sull’incremento dell’energia umana
Gli infiniti misteri che avvolgono l'origine della vita non smettono mai di ammaliare col proprio fascino ricercatori di ogni tempo. Ciò che di certo sappiamo è che la vita stessa è un movimento e il movimento necessariamente è caratterizzato dalla presenza di un corpo e di una forza che lo muove. Le rivoluzioni dei pianeti, il salire e lo scendere delle maree, l'oscillazione di un pendolo non sono che esempi di questa legge fisica universale, di questo "ritmo" della natura a cui anche la specie umana ubbidisce. Ogni individuo trascende la propria soggettività e diviene intimamente parte di un'unica massa, di un'unica materia soggetta alle leggi generali della meccanica. Una massa che cambia continuamente, cresce, si propaga e muore con variazioni continue di volume, densità e velocità di movimento…
Una delle menti più eccelse della storia contemporanea affronta in questi scritti il tema dell'energia umana, e lo fa non solo da un punto di vista strettamente e puramente fisico. Affronta piuttosto la necessità, quanto mai attuale, di curare la propria alimentazione con moderazione, privilegiando il vegetarianesimo, effettuando "una riforma radicale nel ruolo del cibo". Analizza i principi della religione cattolica, riconoscendo nella triade cibo, pace e lavoro un valore scientifico e uno scopo ed obbiettivo molto preciso: l'incremento dell'energia umana. Decisamente interessante anche l'ultima parte del libro, dedicata ad altri scritti che racchiudono alcune delle ricerche e scoperte più sorprendenti di Nikola Tesla, che proprio come lui stesso aveva predetto - e nonostante la sua misteriosa scomparsa - hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere e comunicare in tutto il pianeta.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER