Taxi Driver – Storia di un capolavoro

Taxi Driver – Storia di un capolavoro
“Taxi Driver” è sicuramente uno dei film su cui si è più scritto dell’intera storia del cinema. Il monologo allo specchio di Bob De Niro è entrato nell’immaginario degli spettatori di tutto il mondo e la sua interpretazione del taxista reduce del Vietnam è una delle più belle e particolari interpretazioni di tutto il periodo “new Hollywood”. Ma se tutti conoscono il ghigno beffardo di  Travis Bickle, sono pochi ad essere informati sulle vicissitudini realizzative del film, sull’accoglienza della critica, non così unanimemente entusiasta come il successo della pellicola potrebbe far pensare, sulle bassissime aspettative che la casa di produzione aveva e soprattutto sui ritmi forsennati che si tenevano sul set…
Il volume di Geoffrey  Macnab è scritto come un romanzo. No, non sto parlando della sua struttura, ma del piacere che si prova nel leggerlo. Ci si immerge nelle sue pagine dimenticandosi immediatamente del suo carattere “saggistico” e ben presto si scopre che la lettura è divertente, fresca, scorrevole, veloce. Nonostante la grande quantità di documenti l’autore dimostra di aver consultato per scrivere un’opera tanto informata e nonostante i continui rimandi ad interviste e citazioni fatte dai protagonisti di “Taxi Driver”, dai suoi produttori, dal regista, dallo sceneggiatore e così via, la “narrazione”, non risulta mai frammentata, il suo procedere non è mai forzato. Attraverso l’appassionato racconto di Geoffrey Macnab si scopre quindi che Martin Scorsese ha corteggiato Paul Schrader e la sua sceneggiatura per tanti anni, quando ancora aveva alle spalle solo due lungometraggi e tanta voglia di imporsi alla Mecca del cinema. Ci si rende conto di quanto la critica fosse scettica nei confronti della pellicola e si sia dovuta ricredere davanti all’interpretazione magistrale di Bob De Niro. In poco più di centocinquanta pagine l’autore traccia la storia di un film e di un’epoca, supportato dalla classica edizione Minimum Fax, essenziale ma pulita, ordinata e preziosa.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER