Terra pura

Terra pura
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
Inghilterra, seconda metà dell’800: Thomas Blake Glover è un giovane scozzese originario di Aberdeen che decide di andare in cerca di fortuna nel lontano Giappone. Reclutato da una ditta di esportazioni, Glover lascia la sua patria, i suoi genitori e la ragazza che ama sperando di conquistarsi una riscossa sociale nel remoto e misterioso paese dove – come scritto in un oracolare versetto biblico lettogli dal padre - “scorre latte e miele”. Dopo un viaggio lungo e sfibrante il ragazzo approda finalmente a Nagasaki, e scopre un paese fatto di odori e paesaggi diversissimi dalla sua Scozia e una popolazione in apparenza gentile ma diffidente e potenzialmente molto pericolosa. In poco tempo Glover - con il suo fisico possente e i suoi colori tipicamente nordici così diversi da quelli degli indigeni - si ambienta perfettamente, imparando la lingua e penetrando quella società in apparenza incomprensibile: tra geishe innamorate e infidi shogun, dalla tragedia della guerra fino ad arrivare al disastro atomico, Glover (ribattezzato Guraba San) ed i suoi eredi attraverseranno, e parteciparenno alla costruzione del moderno Giappone, la Terra Pura, il paese senza tempo del tè e dei ciliegi in fiore…
Alan Spence - prolifico scrittore scozzese originario di Glasgow, qui al suo quinto romanzo, il primo tradotto in italiano - riesce ad evocare atmosfere che sorprendentemente fondono Bravehart (il biopic sul patriota ed eroe scozzese William Wallace diretto da Mel Gibson) e Madame Butterfly (l’opera musicata da Giacomo Puccini, tratta a sua volta da una pièce teatrale e da un racconto di John Luther Long) dando vita ad una storia epica ed avvincente, l’epopea di un grande personaggio realmente vissuto e più famoso in Giappone che in Scozia. La ricostruzione storica è davvero coinvolgente e descrive con fedeltà (Spence è un appassionato di storia nipponica) usi e costumi di un paese fermo al medioevo e irrimediabilmente chiuso all’occidente. Il samurai scozzese raccontato da Spence è un personaggio che conquista subito la simpatia del lettore, coraggioso, impudente ed amante delle donne, Glover quasi inconsapevolmente attraversa la storia di un paese che ha sentito subito suo e che fin dal suo arrivo ha considerato una Terra promessa dove esaltare l’anima e trovare una nuova dimensione spirituale, diventando immortale.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER