Tracce

Tracce

2001. Alia e Travis sono sommersi dalla polvere e dal fumo. Non sono certi che riusciranno ad uscire vivi da quell’inferno. È l’11 settembre e alle 8.46 il volo American Airlines 11 ha colpito la Torre Nord che dopo circa un’ora è crollata. Qualche minuto dopo è crollata anche la seconda delle due Torri Gemelle. La sera prima Alia aveva litigato con la madre per una sciocca ed infondata accusa: a scuola era stata beccata nel bagno con una compagna a fumare una canna. Il suo agognato corso di disegno è saltato. Per lei è la fine del mondo. Proprio quando aveva finalmente deciso di mettere l’hijab, come da tradizione musulmana. Quell’undici settembre ha deciso di correre dal padre che lavora al World Trade Center per farsi perdonare. Quindici anni dopo, Jesse e Nick, abbarbicati su un muro, tentano di lasciare il segno, il loro tag niente&nessuno, come le notti precedenti in giro per la città. Il messaggio che hanno urgenza di urlare al mondo recita: “Terroristi andatevene a casa”. Appena in tempo: la polizia è alle costole. Avere Nick come compagno di banco al corso di Imprenditoria non è esattamente quello che si aspettasse ma nonostante il look total black, il piercing e i tatuaggi, Nick non è affatto male. E lo sente terribilmente simile a sé, a dispetto del suo look da brava ragazza…

Tracce è il racconto di un percorso di crescita e di maturazione personale che passa anche dalla conoscenza profonda della propria cultura di appartenenza. Un viaggio nel tempo e nella storia, ma non solo. Raccontare l’11 settembre, evento che ha cambiato inevitabilmente le sorti del mondo, non è facile. Il rischio di essere retorici e ripetitivi è concreto. Eppure Wendy Mills riesce ad affrontare un tema così delicato in punta di piedi, con uno stile sobrio ed essenziale, attraverso gli occhi e le sensazioni delle due giovani protagoniste e costruendo l’intreccio con consapevole attenzione ai dettagli quanto ai sentimenti. Emozioni e descrizioni vanno, infatti, di pari passo, seguendo il ritmo dato dall’alternarsi delle voci narranti: Jess e Alia sembrano passarsi il testimone continuamente e pagina dopo pagina la storia prende forma. Il fulcro della vicenda è Travis, fratello di Alia, uno delle 2974 vittime di quella tragedia. Da quel giorno nessuno vuole più affrontare l’argomento. Sarà proprio Jess a regalare alla famiglia il racconto delle ultime, eroiche, ore di vita di Travis. Quelle ore raccontate grazie ad un lavoro meticoloso di ricerca documentale che rendono Tracce un racconto realistico e profondamente emozionante. Che arriva dritto al cuore.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER