Tre donne

Tre donne
Autore: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

A Fargo, quella mattina, l’aria è gelida. Ci saranno almeno quindici gradi sottozero, ma prima di entrare alla corte distrettuale della Cass County, Maggie si fuma un’altra sigaretta. Si è truccata in modo pesante quella mattina: mascara abbondante, fard scuro, rossetto. Si è arricciata i capelli, dandogli un bel volume, e indossa leggins e zeppe, così da far risaltare la curva provocante delle sue anche. Può sembrare perverso, ma in cuor suo sa di essersi fatta bella per Lui, il suo aguzzino; il giovane professore di inglese che l’ha circuita sei anni prima, quando lei era solo una fragile studentessa con molti problemi in famiglia. Aaron si è dimostrato suo amico in principio; poi, si è insinuato nella sua bocca e fra le sue gambe (senza arrivare alla penetrazione), e le ha detto di amarla. Poi, d’improvviso, è svanito, gettando Maggie nella disperazione più nera. Sei anni in attesa di un messaggio, di un ripensamento. E intanto, della vivace ragazzina di un tempo non è rimasto granché: un corpo appesantito da quindici chili di troppo, un mucchio di farmaci dentro la borsetta, un padre che si è appena tagliato le vene davanti ad un cimitero. Mentre Aaron Knodel è appena stato eletto insegnante dell’anno in North Dakota… Ma Maggie non è la sola a soffrire per l’indifferenza di un uomo: anche Lina brama di essere amata, toccata, ma suo marito non la bacia più neanche sulla bocca da un tempo immemorabile. Fin da ragazzina Lina ha considerato l’amore come la cosa più importante: di fronte all’amore, non ci sono successo e carriera che tengano; chi afferma il contrario, pensa, mente solo a sé stesso. Da poco, la donna ha riallacciato i rapporti con l’ex fidanzato del liceo, Aidan Hart, pur dovendosi accontentare solo delle briciole: fugaci incontri clandestini che seguono più che altro gli umori e le voglie di lui. Ma è grazie a lui che Lina esiste; ed è una sensazione meravigliosa, proprio come ai tempi della scuola, quando diventare la ragazza di Aidan le aveva fatto acquistare visibilità: la ragazza carina ma ordinaria che d’improvviso piace a tutti; che viene avvicinata dai ragazzi e invitata alle feste nel weekend, anche se a volte, le feste, si rivelano essere solo delle trappole… Per Sloane, invece, è sempre andata in modo diverso: è sempre stata una donna molto attraente e sensuale, e soprattutto, consapevole di esserlo. Magra e raffinata, a quarant’anni sembra ancora una studentessa universitaria, col suo volto fresco e i lunghi capelli castani. Sloane fa parlare di sé a Newport, nella baia di Narrangansett in Rhode Island, dove possiede col marito Richard un ristorante vicino al porto: tutti sanno che va a letto con altri uomini (a volte con altre coppie), e che a suo marito piace guardare a tal punto che, se non può essere fisicamente presente, pretende di essere informato in tempo reale tramite videomessaggi...

“Ho incontrato oltre cento donne. Molte hanno cambiato idea in un secondo momento, si sono tirate indietro per paura di esporsi. Ho scelto quelle che sentivo capaci di essere oneste con sé stesse, anche nel riconoscere il proprio ruolo ambiguo, non solo di vittima”. Onesto, libero da pregiudizi, magnetico: Tre donne, splendido reportage sul desiderio femminile, si fa letteralmente divorare, ed è frutto di un lungo lavoro da parte della sua autrice, la giornalista americana Lisa Taddeo, che per otto lunghi anni ha girato l’America in lungo e in largo, affiggendo volantini in cerca di storie. E che alla fine ha trovato le sue protagoniste in Maggie, Lina, e Sloane: i loro sono nomi fittizi, la condizione sociale di ognuna di loro differente, ma le storie che raccontano sono autentiche e le loro voci sincere nel restituirci quella panoramica così complessa e così piena di sfaccettature che è l’universo femminile. La voglia di piacere e compiacere, l’ossessione della bellezza, la felicità e il bisogno di esistere in funzione dell’altro, sono sentimenti che accomunano, seppur in misura diversa, tutte le donne; la libera espressione del desiderio sessuale femminile è ancora considerato un tabù, ma come dimostra l’indagine della Taddeo, nella donna più che nell’uomo – nel quale si mostra più meccanico e fugace – il desiderio è un motore potente capace di rivoluzionare, nel bene e nel male, l’intera esistenza. “Nel corso di otto anni”, precisa la Taddeo, “ho trascorso migliaia di ore con le donne che appaiono in questo libro”. Si è trasferita nelle loro città, ha intervistato amici, parenti, conoscenti; ha spulciato documenti giudiziari e articoli di giornali, ed è riuscita perfettamente a riportare sulla pagina tutto il sentire delle protagoniste: le lacrime e le umiliazioni, le insicurezze e la disperazione, il piacere e il tormento, ma soprattutto, la consapevolezza di essere state più vittime del loro stesso desiderio, che degli uomini “piccoli” ed egoisti per i quali tanto hanno spasimato. Emblematico a riguardo, quello che Lina ha raccontato all’autrice riguardo il suo stupro: “Me ne stavo lì buona. Credo di aver pensato che non volevo dire di no a nessuno, che volevo piacere a quei tipi. Insomma non volevo fare niente per non piacergli”. Cosa spinge le donne a tacere? A mettere da parte sé stesse per soddisfare sempre i bisogni maschili? Alla base di questa inchiesta, come viene raccontato nel prologo, c’è un episodio chiave nella vita dell’autrice, che ha per protagonista sua madre, Pia, la quale molti anni fa, quando era giovane, subiva in silenzio le molestie di un tizio che le si masturbava davanti ogni mattina, quando scendeva in strada per andare a lavorare. A chi le chiede cosa avrebbe fatto se fosse stata al posto della madre, la Taddeo risponde che avrebbe di sicuro mollato un ceffone a quel tipo: ma ad oggi, è ancora un mistero il perché sua madre, invece, non l’abbia mai fatto. Discusso e osannato, Tre donne diventerà presto anche una serie tv: dopo una guerra di offerte, pare una ventina, la Showtime ha acquistato i diritti del libro; sarà la stessa Lisa Taddeo a scrivere l’adattamento e a occuparsi della produzione esecutiva.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER