Un amore partigiano

Un amore partigiano
La mattina del 28 aprile 1945, alle 3 e 30, nei pressi di Como pioviggina. L’Italia è alla fine della sua esperienza di guerra, sta vivendo gli ultimi colpi di coda della dittatura che l’ha segnata per oltre un ventennio, portandola alla catastrofe insieme alla Germania. Due Fiat 1100 nere e un po’ ammaccate, con il serbatoio quasi a secco, si fermano l’una accanto all’altra. Dalle auto scendono due giovani donne, piuttosto sofferenti. Le due auto  provengono da Dongo per la via Antica Regina. Hanno percorso quasi quaranta chilometri di strada con diciotto posti di blocco. Sono assai distanti fra loro Claretta Petacci e Gianna (ma il suo vero nome era Giuseppina) Tuissi. La prima è figlia del medico che aveva avuto in cura papa Pio XI, ed è l’amante del Duce. La seconda proviene da Abbiategrasso, da una famiglia di operai comunisti. Ma la storia passata non conta se si condivide un destino…
Con questo libro siamo di fronte ad una sintesi letteraria sorprendente fra letteratura e saggistica, meritevole di essere messa al microscopio dell’analisi metaletteraria: un Fenoglio declinato saggisticamente riecheggia nella titolazione di un capitolo. Un’opera che non è un romanzo, pur avendone il ritmo, e soprattutto, i vissuti. Dietro c’è un pervicace lavoro di ricerca d’archivio, da cui emerge l’antisemitismo della Petacci (sconosciuto ai più), ma anche e soprattutto la sfortunata vicenda amorosa dei  partigiani Gianna e Neri, nomi di battaglia di Giuseppina Tiussi e Luigi Canali, vittime del “fuoco amico”. Si disegna così un chiastico quadrilatero (Benito, Clara, Giuseppina e Luigi) in cui c’è tutta la deflagrazione di paradossi, violenze, ammutolenti vicende esistenziali, inesorabilmente sfuggenti alla lucidità dello storico, e che rivela  il retrogusto amaro e nostalgico di diverse  espressioni extra-letterarie, dalla canzone Il Cuoco di Salò di De Gregori, fino ai film Gangsters con Ennio Fantastichini e Terra e Libertà (sulla lotta ideologica fratricida fra comunisti) di Ken Loach.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER