Vampire Empire - La principessa geomante

Vampire Empire - La principessa geomante
Dopo aver liberato la cittadina di Friburgo dalla crudele occupazione dei vampiri e aver affidato gli umani collaborazionisti alla giusta vendetta dei loro simili, l'avventuriero incappucciato Greyfriar torna a vestire gli insospettabili panni del principe vampiro Gareth, sire di Edinburgo. In sua assenza il fratello Cesare lo ha convocato per una riunione urgente dei clan dei vampiri a Londra: Gareth non avrebbe alcuna voglia di partecipare, ma deve riuscire a capire cosa sta architettando il fratello dopo che Adele, figlia dell'imperatore umano Costantino, gli è sfuggita dalle grinfie. E poi c'è loro padre, il vecchio re, che si sta spegnendo, e lui vuole essergli vicino in questo momento. Intanto ad Alessandria d'Egitto Adele sta cercando di rimandare in tutti i modi il suo matrimonio con il Senatore Clark, che sancirà la sacra alleanza tra l'Impero di Equatoria e la Repubblica Americana dando vita a una immane forza militare che sferrerà l'attacco decisivo all'emisfero nord, per sconfiggere i vampiri una volta per tutte. Ad Adele - che sta affinando tecniche di combattimento e geomanzia che la rendono davvero letale nel corpo a corpo - non sfugge questa ragion di stato malgrado il suo cuore batta per Gareth, il principe vampiro reietto che sotto le spoglie di Greyfriar combatte i suoi simili sognando una coesistenza pacifica tra umani e vampiri, ma da quando ha saputo che la strategia militare del selvaggio Clark prevede lo sterminio delle masse di persone usate come bestiame da macello dai vampiri per far rimanere questi ultimi senza cibo, non vuole proprio saperne di lui...
Secondo capitolo per la saga Vampire Empire, una delle più originali e avvincenti degli ultimi anni nel campo della fiction di genere. Si tratta di un inedito mix tra steampunk e horror: la vicenda si svolge in una realtà alternativa in cui il dominio del mondo è conteso tra due razze, una di vampiri allergici a ogni artigianato, scienza e tecnologia che tengono sotto lo scacco di un crudele giogo medievale il nord ma non possono spingersi più a sud della Francia non sopportando i climi caldi, l'altra di uomini fanatici di una tecnologia - come del resto è tipico di questo genere letterario - che è più o meno al livello del nostro XIX secolo, confinati nell'emisfero caldo del mondo ma che pianificano la riconquista del nord a bordo di dirigibili armati come corazzate. Nelle retrovie del cupo regno dei vampiri combatte poi il leggendario Greyfriar, uno spadaccino à la Douglas Fairbanks jr. che in realtà è nientepopodimenoche l'erede al trono dei vampiri, disgustato dal comportamento dei suoi simili e fautore di un 'vampirismo moderato' che possa salvare il mondo da una guerra totale. Un'operazione letteraria che sulla carta sembra ammiccare alle saghe Urban Fantasy più di successo  (con annessa struggente sottotrama romance) ma invece ha ritmo, energia, idee, eleganza a sufficienza da riuscire ad appassionare anche il lettore più navigato o peggio prevenuto.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER