Verso la felicità

Verso la felicità
Un percorso interiore a ritroso alla ricerca della felicità, considerato ormai un bene prezioso perduto nella deriva utilitaristica di una società che ha da tempo divorziato dai valori umani. Un breviario laico che passa in rassegna sentimenti e temi fondamentali della vita dell’uomo suggerendo consigli su come liberarsi di tutti i fattori negativi che si sono via via sedimentati lungo il cammino, impedendo di fatti il risveglio della coscienza e la libera espressione della personalità. Da come impartire un’educazione sana e responsabile ai propri figli a come approcciare in maniera utile e incondizionata le opportunità contenute nelle principali forme di religione. Dalla necessità di riconsiderare il vero significato delle parole amore e amicizia a quella di razionalizzare e modificare l’impulso all’odio e all’egoismo. Dall’esigenza di sapersi orientare tra beni materiali e immateriali a quella di riscoprire il valore autentico della fratellanza, della pace e della libertà. Al ristabilimento di un corretto e proficuo rapporto con la natura…  
Dopo l’ampio riconoscimento ottenuto con  il suo primo libro L’utopia possibile. Cambiare il mondo  – finalista del Premio Carver 2008 per la saggistica - Piero Pierdiluca torna in libreria - sempre da Armando Editore – con un nuovo testo di grande e fiducioso ottimismo. Un saggio di filosofia per tutti, leggero e denso nello stesso tempo, che ci ricorda come il punto di partenza di ogni possibile percorso di felicità non possa in alcun modo prescindere dall’assunzione di una piena consapevolezza della necessità di cambiare noi stessi. Di riscoprirsi e tornare a misurare le proprie capacità di fissare la pura sostanza della vita, quella che spesso invochiamo nei momenti più bui della nostra esistenza – come questo che andiamo attraversando – in una sempre maggiore umanizzazione del mondo. Facendo leva su di un linguaggio più oracolare ed esortativo che non scientifico e chiarificatore, Piero Pierdiluca guida il lettore verso l’uscita da ogni forma di pigrizia mentale e di assuefazione alla realtà. Al servizio del suo progetto egli ha messo un’innegabile passione e la capacità di suggerire e di farsi ascoltare, di liberare il pensiero dalle strettoie dell’abitudine e di aprirlo all’avventura e al sogno. 



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER