Voltando pagina ‒ Saggi 1904-1941

Voltando pagina ‒ Saggi 1904-1941

A differenza di coloro che cercano di scoprire attraverso i libri un granello di verità che risulti loro utile e funzionale alla necessità di porre un punto saldo alla vacillante condizione del sapere umano, l’autentico amante della lettura sa di dover tenere a bada il demone interiore dell’apprendimento. Perché esso detiene il potere nefasto di demolire “quella che a noi piace considerare la più nobile passione per la lettura pura e disinteressata”. Non potrebbe principiare in maniera più seduttiva e appagante per tutti i lettori onnivori e anarchici questa amena e per lunghi tratti sorprendente antologia di osservazioni critiche redatte tra il 1904 e il 1941 da una delle più amate e celebrate scrittrici del Novecento. Riflessioni acute e profonde, che costituiscono il frutto di un’intensa attività critica capace d’inoltrarsi nei larghi varchi aperti dalle suggestioni della immensa mole di letture accumulate negli anni attraversandoli in punta di penna. Tanto che ci sembra di osservarla nella stanza lunga e bassa della fornitissima biblioteca di famiglia, rivestita di volumi bruniti e di edizioni in foglio, nel mentre legge e poi rilegge con asistematica voracità, o ancor più ci pare di ascoltarla mentre ce ne dà conto a distanza di anni con il tratto distintivo della genialità di un irrequieto eclettismo...

Virginia Woolf (Londra 1882 – Rodmell 1941) è conosciuta dai lettori per essere stata una tra le figure letterarie maggiormente significative del secolo scorso. Lettrice compulsiva, indimenticabile autrice di romanzi di grande successo, nonché audace attivista di lotte civili, in particolare in favore del riconoscimento della pari dignità del sesso femminile. Ora, in virtù della preziosa curatela di Liliana Rampello, è possibile reperire in libreria un tomo di oltre seicento pagine in cui viene proposta una cospicua raccolta di articoli e saggi – alcuni dei quali inediti in Italia – da cui emergono ulteriori caratteristiche della sua duttile creatività letteraria. In questo suo ultimo libro si è confrontato con la vicenda umana e letteraria di una nuova icona della letteratura mondiale di tutti i tempi, con esattezza di informazioni, cura minuziosa del dettaglio e rara finezza d’introspezione. Ogni pagina dei suoi scritti si manifesta agli occhi del lettore come una conversazione deliziosa e gradevole in cui la Woolf racconta, spiega e approfondisce temi e culturali e sociali in modo avvincente, attraverso pagine godibilissime che volano via tutte d’un fiato, affinate nelle intuizioni, logiche e serrate nei dati. Scorre lungo le pagine un sapere forte ma soave, tradotto in quel linguaggio affabulatore, ma preciso come un bisturi, di cui l’autrice è insuperabile maestra. Il lettore resta sedotto dalla di lei capacità di far riaffiorare, con tanta affascinata intelligenza, quel che sembrava ormai adagiato sul fondo della critica.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER