Si è spenta a L'Aquila, all'età di quarantasei anni, Gabrielle Lucantonio, sconfitta da una meningite batterica provocata da un'otite trascurata.
Nata ad d Argenteul, in Francia, Gabrielle Lucantonio è stata critico cinematografico e musicale. Ha collaborato a diverse riviste ed è stata  corrispondente in Italia della rivista francese "L'Ecran fantastique". stata collaboratrice di Francis Vanoye per Profession reporter de Michelangelo Antonioni (Parigi 1993) e di Antoine de Baecque per la Petite anthologie del Cahiers du cinémain nove volumi (Parigi 2001). Ha curato La Politique des auteurs (Roma, 1999), il libro-interviste Il cinema horror in Italia (Roma, 2001) e i volumi su Lars von Trier (Roma, 1998), Dario Argento(2001). Ha collaborato al libro collettivo L'eccesso della visione - Il cinema di Dario Argento (Torino, 2003) ed è stata autrice di Profondo rock del 2007. Nata in Francia, Gabrielle Lucantonio aveva scelto l'Abruzzo come luogo dove vivere, in particolare L'Aquila e Rocca di Cambio, luogo del suo ultimo saluto.