Da diversi anni, ormai, le riviste letterarie sono tornate a occupare un ruolo importante per la scoperta di voci emergenti e per l’interpretazione delle nuove tendenze della letteratura italiana.

Ultimamente, il numero di autori transitati sulle riviste prima di raggiungere le librerie è cresciuto in maniera significativa. Editori e agenti sanno di poter contare sulle riviste e sul loro attento lavoro di selezione, e molto spesso attingono a questo bacino estremamente eterogeneo. Sulla scia delle edizioni 2018, Bookpride ha deciso anche quest’anno di portare avanti la collaborazione con il mondo delle riviste attraverso numerosi incontri e approfondimenti.

Tra questi c’è Officina Rivista, un laboratorio aperto a tutti e dedicato in particolar modo a chi vuole intraprendere una nuova avventura. Sabato 16 e domenica 17 marzo, due appuntamenti per scoprire il lavoro alla base di una rivista, i meccanismi di diffusione, le strategie di comunicazione e di sostenibilità del progetto. Aspetti fondamentali per la sopravvivenza di una realtà, che costituiranno il punto di partenza per discutere nuove idee insieme al pubblico presente in sala. Sabato 16 marzo, alle ore 14, si inizia con le riviste cartacee ‘tina, Effe e RVM (sala Iris Murdoch). Domenica 17 marzo, ore 17, è il turno delle riviste online Colla, La Balena Bianca, L’Indiscreto e L’Inquieto. (sala Iris Murdoch)

Hai un’idea per una rivista (online o cartacea) o ne hai appena creata una? Vorresti presentarla nel corso dell’incontro e approfondire alcuni aspetti con i relatori del laboratorio? Invia una mail a periodico.effe@gmail.com entro il 13 marzo con una breve descrizione del progetto (massimo 3000 battute). I tre più originali saranno protagonisti di un momento di discussione con i relatori e il pubblico.