I protagonisti della storia dell'illustrazione mondiale dall' 8 febbraio al Laboratorio Formentini per l'editoria. Arriva in esclusiva dalla Bologna Children’s Book Fair Artisti e capolavori dell’illustrazione. 50 Illustrators Exhibitions 1967-2016, la mostra-libro curata da Paola Vassalli e presentata nel 2016 alla Fiera del Libro per Ragazzi in occasione dei 50 anni della Mostra Illustratori. Da Altan a Munari, da Innocenti a Quentin Blake, da Luzzati a Shaun Tan, una raccolta di tavole dei 50 artisti più significativi sul piano internazionale tra le migliaia che sono stati selezionati in mezzo secolo di storia della Mostra Illustratori.

Dopo la tappa in Polonia, a Wroclav – Capitale Europea della Cultura 2016 – la mostra arriva a Milano grazie alla collaborazione tra Mimaster illustrazione – Officine Buena Vista e Bologna Children's Book Fair, con il supporto del Laboratorio Formentini per l’editoria. Dopo Milano, le prossime tappe previste sono Pechino e Cracovia. L'obiettivo è aumentare la circolazione delle grandi mostre di illustrazione che si tengono alla Fiera di Bologna, favorendone la visibilità anche a un pubblico generalista di lettori e appassionati. Dal 1967 la Mostra Illustratori ha visto incontrarsi una comunità di artisti, editori e lettori, uniti dalla passione per il libro e la lettura. In questa edizione realizzata per il Cinquantenario, sono stati raccolti 50 artisti da tutto il mondo che oggi sono nella storia dell'illustrazione: un'occasione unica per registrare l'evoluzione e le ultime tendenze dell'albo e del libro illustrato per ragazzi. Ogni autore è presente con il primo libro, o con il libro che ne rappresenta meglio lo stile; opere che spesso hanno ricevuto importanti riconoscimenti internazionali come il Bologna Ragazzi Award, diventando grandi classici che hanno influenzato le giovani generazioni.

Dall’Italia Altan, con la sua Pimpa dal Corriere dei Piccoli del 1975, e Roberto Innocenti, con la Rose Blanche che racconta la Germania sotto il nazismo; insieme a grandi maestri come Bruno Munari con le tavole Nella nebbia di Milano. Nella collettiva anche Iela Mari e Emanuele Luzzati, Beatrice Alemagna, Chiara Carrer, Fabian Negrin, Alessando Sanna e Philip Giordano. Dall’Inghilterra Quentin Blake, l’illustratore di Roald Dahl, e David Mckee; dalla Francia Yan Nascimbene, storico illustratore di Italo Calvino e Jean Claverie, autore di Little Lou; dagli Stati Uniti Eric Carle e David Macaulay; dall’Australia, Shaun Tan, con L’approdo, attualissima storia di migrazione. Solo per citarne alcuni.