Il settore del graphic novel sta conoscendo oggi una fase di grande vitalità artistica e culturale e rappresenta un comparto in continua espansione nel mercato editoriale, non solo in Italia. In questo ambito, sempre più complesso e orientato verso grandi aggregazioni, la creazione di sinergie tra visioni e progetti editoriali affini è la strada per portare innovazione culturale e commerciale nei settori strategici di riferimento.

Va in questa direzione l’accordo annunciato oggi tra Tunué ed Editrice Il Castoro, che unendo le rispettive competenze, intendono creare un polo innovativo nel mondo del graphic novel italiano e internazionale. Un nuovo percorso che inizia con l’acquisizione, da parte di Editrice Il Castoro, di una partecipazione di maggioranza in Tunué, nel rispetto della sua autonomia editoriale e commerciale e della compagine aziendale che rimane invariata.

ALLEARSI PER CRESCERE E PORTARE CAMBIAMENTO

Tunué potrà contare sull’esperienza, l’apporto economico e finanziario di Editrice Il Castoro per sviluppare e potenziare il proprio progetto editoriale; Editrice Il Castoro potrà contare sulla competenza e la professionalità di un editore che è tra i pionieri più innovativi e vivaci del mercato del fumetto e graphic novel italiano. Il settore del graphic novel, comune alle due case editrici, si amplierà ulteriormente e conterà su un più esteso presidio del settore.

Editrice Il Castoro è nata nel 1993 come casa editrice specializzata in libri di cinema. Nel corso degli anni, ha affiancato la pubblicazione di libri per bambini e oggi Il Castoro è il 5° editore nel mercato editoriale ragazzi, 1° editore indipendente per ragazzi in Italia.

Tra i successi più noti, la pubblicazione in Italia della serie best seller mondiale Diario di una Schiappa. È proprietaria della Libreria dei Ragazzi di Milano e di Brescia e, dal gennaio 2017, ha acquisito una partecipazione nelle Edizioni Sonda, dando l’avvio a una progressiva integrazione delle rispettive realtà aziendali.

Tunué, fondata nel 2004, ha contribuito all’affermarsi del graphic novel in Italia, orientandosi sulla qualità delle storie, sull’ideazione di nuove collane e sulla scoperta di talenti italiani e internazionali. Punto di riferimento per il graphic novel dedicato ai lettori junior e young-adult con la collana «Tipitondi», pubblica anche saggistica sulla cultura pop, picture book e narrativa letteraria con la collana «Romanzi» diretta da Vanni Santoni. Un catalogo con oltre 350 titoli ospita autori del calibro di Paco Roca e Shaun Tan, oltre alla serie cult Monster Allergy.

«Nel mercato attuale è importante crescere con progetti ambiziosi e coerenti. Castoro e Tunué sapranno rafforzarsi nel mondo del graphic novel sia dal punto di vista commerciale sia in ambito editoriale. È con grande entusiasmo che cominciamo questo percorso insieme», afferma Renata Gorgani, direttrice editoriale de Il Castoro.

«Ci auguriamo che l’unione di due eccellenze del mondo del graphic novel per ragazzi possa spalancare le porte di questo genere a nuovi lettori. È importante che genitori e insegnanti comprendano la qualità e la profondità di questo linguaggio», le fa eco Pico Floridi, presidente de Il Castoro.

«Guardiamo al futuro con la serenità di poter continuare a osare», dice Emanuele Di Giorgi, amministratore delegato Tunué.

«Fare editoria è una questione di scelte e momenti: cosa e quando pubblicare. Ma anche crescere da soli o condividere una visione in comune. Il Castoro e Tunué si sono incontrati, hanno condiviso esperienze e competenze, hanno scelto di raccontare storie insieme, e ora renderanno patrimonio comune questa visione»: sono le parole di Massimiliano Clemente, direttore editoriale Tunué.

«Quando abbiamo scoperto di avere la stessa visione nel fare editoria la rotta era già tracciata, del resto ho sempre creduto nel gioco di squadra», conclude Marco Ruffo Bernardini, direttore commerciale Tunué.