Fervono i preparativi per la seconda edizione del Festival dell’Erranza, diretto da Roberto Perrotti e promosso dalla “Banca Capasso Antonio".



Il Festival dell’Erranza è il luogo dove s’incontreranno viaggiatori, sportivi, filosofi, religiosi, scrittori, artisti per indagare sull’arte di girare il mondo, sulla necessità di mettersi in cammino, sulla tendenza al nomadismo, sull’entusiasmo all’esplorazione, sull’impulso al viaggio, sulla fatica del migrare, sull’impegno agonistico dello sportivo. Dall’11 al 14 settembre per la seconda edizione del Festival dell’Erranza, l’incantevole borgo di Piedimonte Matese alle falde dell’Appennino Campano e contiguo alla cittadina di Alife, tappa della Via Francigena del Sud, sarà dunque ancora una volta teatro di presentazioni di libri, spettacoli, riflessioni e workshop sul tema dell’erranza. In particolar modo quest’anno il focus sarà sul concetto di “dimora” e di “altrove”. Saranno protagonisti delle quattro giornate del festival: Marco Aime, Alessandra Augelli, Arianna Corradi, Mauro Ferraris, Paolo Brovelli, Riccardo Finelli, Eraldo Affinati, Giovanni D’andrea, Paolo Mastroianni, Riccardo Carnovalini, Rita Mazzei, Antonio Moresco, Carla Perrotti, Luca Vagniluca, Selene Galloni Williams, Filippo Tuena, Marzouk Mejri, Mauro Buffa, Stefania Nardini, Angelo Floramo, Simone Perotti, Anna Maspero, Franco Arminio.