Gli innamorati di Sylvia

Gli innamorati di Sylvia
Nei primi d'ottobre dell'anno 1796, sulle coste nord-orientali dell'Inghilterra, le bande di coscrizione son pronte e temute. Stanno tornando a casa le baleniere e il terrore di cattive notizie si leva e angoscia il molo di Monkshaven. Due ragazzine sono gioiose di trovarsi in città in quell'ora di grande attesa. La Good Fortune, con un carico di circa quindici balene, ancora al largo di St. Abb's Head, è la nave del cugino di Molly, Charley, capo ramponiere a bordo. Sylvia, allora, non pensa quasi più alla bottega dei Foster e alla mantella nuova da comprare. Il fatto è che l'eccitazione è tanta e il cugino Philip le consiglierebbe quella stoffa così triste...
Un libro per un animo malinconico, romantico; certo, va letto facendosi tentare dalle criticità del racconto e introducendosi nei cuori dell'austero Philip Hepburn e del vivace Charley Kinraid, per la semplice ragione che Elizabeth Gaskell non ricorrerà mai a mezze misure, respingendo l'idea di spensierate figure. Il titolo, per non essere altro che lo specchio di passioni, però, non deve trarre in inganno, il romanzo non è un romance e poderoso tratta di una laboriosa cittadina di fine Settecento, di un tempo e di un luogo attraversati dalle guerre napoleoniche, della vita in mare e dei ritorni alle famiglie dalla Groenlandia, dell'arruolamento nelle forze della Marina di Sua Maestà e di validi giovani strappati alle baleniere. Sylvia - e dunque la storia dei suoi innamorati, di cui Gaskell narra l'alternarsi di amore e peccato, di fiducia e di menzogna - è crudele e, un po' più di quanto si creda, sincera. Ma dov'è, ci si chiederà, il dramma? Nella narrazione, a nostro avviso, c'è questo aspetto drammatico: posto che il carattere della giovane di Monkshaven non sia privo di mitezza, l'autrice, che passa infine oltre le apparenze dei suoi innamorati, ne rivela un tormentato misconoscimento di bontà e fedeltà. Quale dramma più grande, dopo gli eventi più infausti?

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER