Intervista a Ettore Bassi

Articolo di: 

È un momento di calma. Da basso lo spettacolo di solidarietà organizzato per l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze a cui ha regalato la sua presenza va avanti, e manca ancora del tempo prima che tocchi a lui aiutare i volontari a raccogliere fondi destinati ai bambini malati di tumore, per far sì che la ricerca e nuove apparecchiature possano dar loro un futuro. Non è da tutti accettare impegni così. Lo incontro nello stretto corridoio davanti al suo camerino e, appoggiati alla parete, parliamo di libri. Ha uno sguardo profondo e antico. Ehm, meglio concentrarsi sulle domande.

Leggi tutto