Uno, nessuno e centocinquantatré

Nasceva a Girgenti il 28 giugno 1867 Luigi Pirandello (qui tutti i suoi libri), Premio Nobel per la letteratura nel 1934 (premio che peraltro accettò in silenzio, senza discorsi, pare per protestare contro il regime di Mussolini). Oltre che sommo autore di teatro e novelle, Luigi Pirandello ha scritto numerosi romanzi nei quali – dal primo L’esclusa fino all’ultimo Uno, nessuno e centomila, passando per il più noto Il fu Mattia Pascal e per il notevole I vecchi e i giovani – i temi del doppio e della maschera che gli sono cari esprimono in pieno la crisi dell’uomo del Novecento, alla vana ricerca della propria identità in relazione alla percezione altrui. Ma non c’è solo il Pirandello letterato: leggendo l’epistolario La mia arte sei tu tra il drammaturgo e la giovane attrice Marta Abba scopriamo un uomo fragile, infelice e innamorato che sentiamo ancora più vicino.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER