Salta al contenuto principale

Agatha Mistery – La spada del re di Scozia

Periferia di Edimburgo, villa di campagna di nonno Godfrey, tradizionale settimana della mongolfiera della famiglia Mistery. A mezzogiorno Larry deve partire insieme a sua cugina Agatha con il pallone aerostatico del nonno per una gita nelle Highlands scozzesi ma prima ha una faccenda spinosa da sbrigare: andare a colazione con una vecchia amica che ha un debole per lui, Aileen Ferguson, da tutti soprannominata Dorothy perché ama vestirsi come la protagonista del Mago di Oz. Sperando di rientrare entro le dieci, alle otto Larry inforca la bicicletta e sfreccia per le stradine serpeggianti della verde campagna scozzese verso il pub del vicino paesino di Bowden. Seduto al tavolo ad aspettarla è non poco stupito quando la vede arrivare: la bambina che conosceva si è trasformata in una ragazza da capogiro e lui si trova a balbettare qualche stupida parola. A toglierlo dall’imbarazzo un trillo acuto del suo EyeNet: è la convocazione per una missione urgente e la scusa per sgattaiolare via per andare a cercare Agatha. La gita in mongolfiera, che doveva far loro visitare i dolmen e megaliti più famosi, subisce un rapido cambio di itinerario: destinazione castello di Dunnottar, a pochi chilometri da Aberdeen. Lì, durante l’inaugurazione di una mostra, è stata rubata la celebre spada del re di Scozia; la cosa strana è che tutti i presenti sono caduti in un sonno profondo nello stesso momento e al loro risveglio la spada era scomparsa. Larry è l’agente più vicino all’obiettivo ed ha tempo solo fino alla sera del giorno stesso per scoprire il colpevole e recuperare la spada…

La serie “Agatha Mistery” è composta da una trentina di volumi di genere investigativo rivolti ad un pubblico di detective in erba dagli 8 ai 12 anni. Alla penna, sotto lo pseudonimo di Sir Steve Stevenson, Mario Pasqualotto, autore di altre serie per ragazzi di successo come Scuola di pirati e Tom O Clock. Al tavolo da disegno Stefano Turconi, apprezzato illustratore di graphic novel per Bao Publishing e Tunué. Protagonista indiscusso di tutti i volumi un simpatico e stravagante quartetto: Agatha Mistery (un’aspirante scrittrice di 12 anni dall’intuito acuto, incredibile memoria fotografica e passione per l’avventura), il cugino Larry Mistery (distratto e impacciato esperto di tecnologia, studente della famosa scuola per detective Eye School), il fedele maggiordomo tuttofare Mr Kent e Watson, un gatto col fiuto di un segugio. Le indagini che compiono non sono altro che missioni assegnate a Larry dagli insegnanti della scuola, che li portano da un capo all’altro del mondo guarda caso ad incontrare ogni volta un diverso membro della strampalata famiglia Mistery. Anche in questo terzo episodio della serie lo stile del racconto si conferma scorrevole e fresco. Il ritmo è ben calibrato anche grazie alla bella alternanza di dialoghi divertenti, momenti di indagine e trovate bizzarre. La trama ha colpi di scena sufficienti a stupire i bambini ed invogliarli alla lettura. Sempre belle e di complemento al racconto le illustrazioni in bianco e nero di Turconi.