Salta al contenuto principale

Album didattico Montessori

Tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento, il pensiero pedagogico assume forme diverse: il bambino viene posto al centro dell’attività educativa, considerato un soggetto attivo, perciò l’attività manuale diviene una pratica educativa fondamentale. Tra i sostenitori di questa nuova corrente pedagogica, denominata attivismo pedagogico, spicca la figura di Maria Montessori, educatrice, pedagogista, neuropsichiatra infantile, scienziata e filosofa. Secondo la Montessori la vera natura del bambino è caratterizzata da un atteggiamento di continua ricerca di attività intelligenti nell’ambiente che lo circonda. Partendo da questo presupposto l’adulto-insegnante, preparato, istruito e attento alle esigenze del bambino, deve fornire attività interessanti e adatte al suo grado di sviluppo ed avvalersi di materiali specifici per ogni singola attività che andrà a svolgere. Non si parla di gioco, ma di lavoro; il bambino sceglie un’attività che lo assorbe del tutto. È una cosa seria, egli non lavora per il risultato, ma per perfezionarsi. L’Album didattico Montessori parte proprio da questi presupposti per fornire all’insegnante gli strumenti corretti per avvicinarsi a questo metodo, anche se per poter operare in maniera completa con il metodo Montessori è necessario frequentare un corso specifico. In un ambiente che assomiglia molto più ad una casa che ad una scuola, i bambini sono impegnati a svolgere attività pratiche di tutti i tipi: pulire, abbottonare, grattugiare, lucidare, travasare. Il momento del pranzo è particolarmente curato ed è al centro della vita sociale; ogni bambino è invitato a prendersene cura e a sentirsene responsabile. Attraverso le attività di vita pratica il bambino inizia a percorrere la strada verso l’autonomia e l’indipendenza, a prendere confidenza con ogni tipo di oggetto, anche potenzialmente pericoloso come ad esempio il coltello, e ad accrescere la propria autostima…

Il libro presenta le attività della vita pratica suddivise per aree tematiche sulla base delle finalità educative: La cura di sé, La vita di relazione, Gli esercizi per la mano intelligente. Nella prima parte le attività sono orientate alla cura della persona e delle proprie cose (lo spogliatoio, il tavolo per la toilette, lavarsi, i telai delle allacciature, raccontare) e sono finalizzate allo sviluppo dell’identità e dell’autonomia; nella seconda le attività riguardano la cura dell’ambiente, che implica il riconoscimento dell’altro ed educa alla cooperazione (cura dell’ambiente comune, insieme a tavola, la natura), mentre nella terza parte si illustrano attività che offrono possibilità di esercizio (travasare, aprire e chiudere, infilare, manipolare), migliorano i tempi di attenzione, lo sviluppo motorio e l’orientamento spazio-temporale del bambino. Le attività sono corredate da illustrazioni colorate, realizzate da Elisa Marzano e Massimo Alfaioli. Gli autori sono esperti montessoriani, le attività presentate sono di Cinzia Pavan, maestra Montessori nella scuola dell’infanzia, ed il volume è pubblicato con la supervisione scientifica della Fondazione Montessori Italia.