Amanda Gorman: è nata una stella?

“Eppure, l’alba è nostra, prima ancora che ci sia dato accorgersene. / In qualche modo, ce l’abbiamo fatta. / In qualche modo, abbiamo resistito e siamo stati testimoni di come / questa nazione non sia rotta, / ma, semplicemente, incompiuta”. Sono versi (tradotti in italiano da Claudia Casiraghi per la rivista “Vanity Fair”) della giovane Amanda Gorman, National Youth Poet Laureate che ha letto il suo componimento poetico «The Hill We Climb» durante la cerimonia di insediamento alla presidenza di Joe Biden (qui il video) attirando l’attenzione del mondo intero e dei più importanti editori statunitensi, che se la stanno contendendo a suon di dollari. Ventiduenne, laureata ad Harvard, cresciuta da una mamma single, con i suoi bellissimi lineamenti e la particolare pronuncia della r che la rende istintivamente simpatica al pubblico anglosassonela Gorman è passata da sconosciuta a star in pochi minuti (qui una sua intervista alla CNN).



Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER