Salta al contenuto principale

Audible: un contastorie sempre con noi

Articolo di

Se avessimo a disposizione un nostro Freud personale, da tirare fuori dall’armadio, ripulire dalla naftalina e interpellare all’occorrenza, forse potremmo fargli l’ancestrale domanda: quando siamo diventati così appassionati di storie? E lui probabilmente ci risponderebbe che ciascuno di noi ha avuto una nonna, un nonno, un padre o una madre o un amico di famiglia che, quando eravamo bambini, ci ha raccontato storie, incantandoci con la sua voce, facendoci salpare dentro a quel grande mare chiamato sospensione dell’incredulità. E noi bambini ci siamo imbarcati volentieri come marinai, lasciandoci cullare dalle onde sonore delle corde vocali e dagli spiriti buoni o cattivi evocati dalle trame. Con malinconia, ora che siamo adulti, ci siamo sorpresi a ripensare a come ci sentivamo allora, magari quando i nostri figli o nipoti ci chiedevano una storia da raccontare per farli dormire o mangiare, senza sapere che avevamo già a disposizione una porta aperta sul nostro passato, una comoda maniera per rivivere anche noi quella magia.

Dentro la poderosa cornice di Audible, racchiusa in migliaia di audiolibri, la voce nascosta di un lettore ci farà tornare indietro nel tempo, bambini curiosi e affascinati da un libro che forse non avremmo mai avuto il coraggio di affrontare da soli. Un audiolibro, invece, è un compagno di viaggio di cui ci si può fidare. Che sa raccontarti una storia mentre tu cammini, lavi, stiri, vai in bicicletta, guidi o resti semplicemente te ne stai steso sul divano o sulla spiaggia a occhi chiusi. Intanto, la sua voce legge per te, con il ritmo che innesca la magia, perché una bella storia ha bisogno di un bravo narratore e i bravi narratori sono merce rara. Pensate a quanto sarebbe bello, con un semplice tasto, entrare assieme a Guglielmo da Baskerville nella misteriosa biblioteca del monastero benedettino nascosto sui monti dell’Appennino toscano de “Il Nome della Rosa” di Umberto Eco, guidati dalla voce narrante dell’attore Tommaso Ragno. Un vero e proprio viaggio in un’altra dimensione, un altro tempo, un altro luogo in compagnia di un compagno fedele.

Un sogno a occhi aperti? Certo, ma semplicissimo da realizzare grazie agli audiolibri e a piattaforme come Audible. E se sei un tipo indeciso, se temi di affogare nel mare di titoli con la paura di pescare male, scopri quelli più vicini ai tuoi gusti, scegliendo tra le recensioni degli audiolibri di Audible. Un sogno comunque che non solo è diventato realtà, ma che si sta consolidando sempre più, come dimostrano le cifre appena comunicate dall’AIE (Associazione Italiana Editori) e relative alla spesa degli italiani destinata all’acquisto di audiolibri che, complice la pandemia, è passata dai 9 milioni del 2019 ai 24 milioni del 2021. Un sogno e una realtà però che vanno coltivati, dotando gli editori degli strumenti adatti a comprendere le direzioni intraprese dal mercato degli audiolibri, con percorsi di formazione mirati proprio a cogliere l’evoluzione del settore e che l’AIE sta già organizzando con successo.

Escludi Ads Google