D’estate - D’inverno

Quante cose succedono in estate: ci sono animali che cantano ed altri che brucano, la frutta matura, i fiori sbocciano, i temporali scoppiano, le finestre si spalancano e si può uscire in bicicletta. E d’inverno invece? Alcuni animali vanno in letargo, altri corrono e giocano nella neve, si accende la stufa, le bacche compaiono su alcuni rami e si può uscire a pattinare. Le pubblicazioni per bambini legate alla natura sono davvero molte, e per fortuna; questo libro presenta alcuni eventi e fenomeni legati a due stagioni in particolare, l’estate e l’inverno, e lo fa utilizzando situazioni note ma anche, soprattutto, non così comuni e conosciute, in particolare al bambino molto piccolo: un piatto da cucinare in inverno, il grano che “germina”, il capriolo che bruca…

Testo ed immagini procedono simmetricamente presentando una situazione diversa ad ogni pagina; le parole sono selezionate e ricercate, come accade sempre nei testi di Giovanna Zoboli, in frasi minime composte da sostantivo e verbo di senso perfettamente compiuto, bellissime da leggere ad alta voce: “la bicicletta salta”, “il gelato cola”, “la minestra cuoce”, “le bacche brillano”, “l’automobile ripara”. Il testo è scritto in stampatello maiuscolo e con colori diversi in ogni pagina, in sintonia con l’illustrazione di riferimento. Le illustrazioni compaiono in singoli quadri, su sfondi bianchi; i colori pastello pastosi e materici restituiscono l’atmosfera stagionale, le forme geometriche care a Philip Giordano (il fumo che esce dal camino a pallini, il berretto del bambino a forma di cono, il papavero dai petali rotondi, il cuculo dalle linee nette) presentano i singoli soggetti statici, ben delineati e facilmente identificabili, eppure mai freddi o astratti, ma che al contrario riescono a comunicare gioia e bellezza al lettore. Un cartonato dal formato allungato orizzontale e dagli angoli smussati da utilizzare alla scuola materna e ancora prima al nido, dove i lettori anche molto piccoli potranno ritrovare la quotidianità della loro realtà, riconoscendo protagonisti e situazioni, ma soprattutto immaginare e crearsi nuovi mondi, e dunque uscire dagli stereotipi ripetitivi di alcuni libri che presentano invece una realtà uniforme e standardizzata. Zoboli e Giordano presentano il quarto libro della stessa serie, dopo Quando il sole si sveglia, Nel cielo e nel mare, Sul prato, sotto il prato.

 

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER