Il mondo di Teo

Il mondo di Teo
La terza media non è certo un gioco da ragazzi, soprattutto se la tua professoressa è la Trinciapolli, un'arpia isterica che ha l'obiettivo di rendere un inferno la vita dei suoi malcapitati alunni. Soprattutto se il tuo migliore amico smette di frequentarti perchè si è fidanzato e passa tutto il tempo a studiare proprio quando tu avresti più bisogno di lui. Soprattutto se tua sorella è un'odiosa vipera truccata in minigonna che fa la smorfiosa con il tamarro del piano di sopra ed è circondata da una corte di oche starnazzanti. E se quando finisce la scuola devi rimanere da solo in città a studiare per le superiori mentre svaligiano l'intero palazzo... la situazione diventa veramente insostenibile!
È questo che si trova ad affrontare Teo, tra biciclettate sotto la pioggia, puzzolenti flaconi di sangue di bue, l'ombrello a fiori della meravigliosa Alina e il vecchio e rimbambito vicino di casa. Tre capitoli organizzati intorno a tre episodi della vita di un ragazzino qualsiasi, seguendolo da novembre a settembre con  un ritmo serrato e un'ironia irresistibile, tra problemi di tutti i giorni, disavventure e piccole vittorie. Zita Dazzi, giornalista di Repubblica e madre di tre figli, dà vita a pagine scorrevoli e vivaci, dal lessico accessibile e tipicamente adolescenziale. Non sarà difficile per i lettori identificarsi con Teo, tremare con lui per le interrogazioni a cui arriva puntualmente impreparato ed esultare con lui quando riesce ad avere l'ultima parola  con  quella gallina  di sua sorella. Le iperboli e le battute presenti nel testo sono accompagnate dai simpatici disegni del ligure Alberto Rebori che, con pochi tratti, amplificano la comicità di dialoghi e pensieri. Le avventure di Teo sono vicine alla quotidianità dei preadolescenti pur senza risultare noiose e riescono a coinvolgere immediatamente il lettore ponendolo a diretto contatto con le emozioni che il ragazzino prova nelle diverse occasioni, emozioni sicuramente vivide e presenti nell'esperienza dei lettori coetanei. Scopriranno così che per quante figure imbarazzanti possano fare con la fanciulla dei loro sogni e per quanto la loro professoressa possa essere una strega, non bisogna mai disperare perchè la vita ci fornisce sempre le soluzioni più inaspettate!

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER