Ildegarda e la ricetta della creatività

Ildegarda e la ricetta della creatività
Una mattina a scuola, durante l'ora di storia, Elisa sostiene che non sono esistiti solo compositori, come Bach, Beethoven, Verdi, ma anche compositrici: anche le donne hanno scritto musica, e fin dal Medioevo! I compagni scoppiano a ridere; non credono che possano essere esistite compositrici. La maestra peggiora la situazione affermando che molte testimonianze medievali si sono perse. E comunque, aggiunge, l'esistenza di compositrici donne, specialmente a quel tempo, le sembra altamente improbabile. La bambina corre a casa e trova conforto nella nonna. La nonna è una signora amabile e serena, amante della lettura e dotata di una ricca biblioteca. Conduce subito la nipotina ad uno scaffale dedicato al Medioevo e la invita a fare la sua ricerca. C'è un testo sconsigliato, però: è Il grande libro delle storie dimenticate. “Meglio non consultarlo” consiglia la nonna ad Elisa. La ricerca tra tante pagine e tanti volumi si rivela, però, troppo lunga e faticosa. Così la bambina disobbedisce e, nell'intento di trovare più in fretta la risposta alla sua ricerca, apre il libro proibito: che potrà mai capitarle?  Subito, alla pagina dedicata ad Ildegarda di Bingen, la bimba scopre che costei fu scienziata, teologa e compositrice di musica sacra. Che soddisfazione! Ora potrebbe comunicare la sua scoperta alla nonna, se accanto a lei non si materializzasse una ragazza bellissima, bionda e vestita di bianco. È Ildegarda uscita dal libro, che la rimprovera: “È colpa tua se sono fuori dalle mie pagine e ora mi trovo qui. Guarda!”. Addita le pagine del libro a lei dedicate, che ora sono tutte bianche. Elisa dovrà rimediare, e in fretta. Il rimedio consiste nel ripercorrere la storia della vita di Ildegarda, che la piccola protagonista scopre e noi leggiamo con piacere.
Oltre alla scelta del personaggio - una santa della quale si mette in risalto non l'agiografia, ma l'originalità del pensiero e l'ingegno esercitato in diversi campi - anche il linguaggio chiaro e scorrevole rendono questo libro consigliabile per la lettura a bambine e bambini. Potranno scopririvi una ricetta di creatività come mezzo per affrontare il quotidiano della vita e impareranno a prestare orecchio alla musica ed ai suoni, anche i più semplici e familiari, che vivono intorno a noi. Il libro di rueBallu edizioni che pone al centro del suo progetto editoriale la musica, è arricchito dalle illustrazioni di Chiara Carrer ed è stampato su carta di pregio; un colore diverso apre ogni capitolo e, dopo la lettura, il libro si chiude con un elastico, come un'agenda da portare sempre con sé.

Fai una donazione!

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER