Jack il polpo gigante nel Mare di Mezzo

Mentre stanno rimettendo in libertà il polpo gigante di nome Dude, che hanno tenuto in mostra nel loro acquario per sette mesi, i due scienziati John e Jackie ne catturano un altro che mostra subito loro la sua vulnerabilità: tre dei suoi otto tentacoli sono mozzati, probabilmente a causa del morso di qualche grosso pesce. Jack, questo il nome che gli danno, abiterà la grossa vasca che era stata di Dude, affascinando i visitatori con le sue grandi doti di mimetismo e divenendo, in poco tempo, la grande star dell'acquario. Ma quando, riacquistata la fiducia in se stesso, decide di mostrarsi per intero, alcuni ragazzini lo prendono in giro perché “zoppo”. Da allora Jack diventa triste e malinconico e nasconde sé e i suoi tentacoli alla vista del pubblico che inizia ad ignorarlo, spostando il suo interesse su Emily, un polpo gigante femmina che si esibisce lì a fianco. Così un giorno Jack approfitta di un pertugio nel coperchio della sua vasca e fugge via, nascosto in una tuta da sub abbandonata lì accanto, infilandosi dentro un tubo di scarico. Dopo una lunga discesa, con un fragoroso splash finisce di nuovo in acqua e così comincia la sua avventura per tornare nel suo Mare di Mezzo...

Il mare di mezzo è il Pacifico e il polpo gigante del Pacifico è un grosso cefalopode della famiglia degli Octopodidi che vive alla profondità di circa 65 metri, anche se si può incontrare anche in acque più basse o a profondità maggiori. Un animale che esiste davvero, come tutti gli animali, marini e terrestri, protagonisti delle storie di Paola Righetti. I bambini (dai 6 anni in su) che leggeranno questa favola del polpo Jack potranno imparare tantissime cose sui polpi e le loro abilità - e lo scopo dell'autrice è proprio di insegnare le “meraviglie della natura” attraverso le sue fantastiche storie. Ma le avventure del protagonista hanno anche lo scopo di invitare i piccoli lettori a non abbattersi alle prime difficoltà, ritrovando la fiducia in loro stessi, scoprendo i poteri speciali che ognuno ha dentro di sé, proprio come fa il polpo Jack nella storia, superando le tre grandi prove del coraggio, dell'ingegno e del talento. Il libro è il secondo della trilogia dei “superpolpi”, insieme a Tricky, il Polpo Mago del Grande Mare e a Il Polpo Dumbo nel Piccolo Mare, tutte “storie fantastiche di animali veri che fanno cose fantastiche”, come le definisce l'autrice.

 


 

0

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER