La Bohème di Giacomo Puccini

Condividono una fredda soffitta nel cuore di Parigi i quattro amici protagonisti di questa storia ambientata nel 1830: Marcello, pittore che spera di arricchirsi vendendo quadri, ma che nel frattempo si accontenta di decorare pareti delle osterie del quartiere; Schaunard, musicista intraprendente che trova sempre una soluzione per racimolare denaro; Colline, filosofo un po’ trasandato e molto colto e Rodolfo, giovane poeta in cerca di successo che si guadagna da vivere scrivendo articoli per "Il castoro", un giornaletto di moda. È la vigilia di Natale e come al solito i quattro bohèmiens non hanno legna per scaldarsi né cibo per saziarsi, ma l’improvviso arrivo di Schaunard capovolge la situazione portando legna e denaro. I quattro vivono nella miseria ma non abbandonano mai la voglia di scherzare e di festeggiare e anche questa volta hanno intenzione di sperperare tutte le misteriose monete al caffè Momus. Solo Rodolfo si trattiene in casa per finire un articolo e questo gli permetterà di fare la conoscenza con Mimì, la gentile fioraia dalla gelida manina di cui si innamora perdutamente. Anche al caffè Momus l’amico Marcello ha il cuore in subbuglio quando vede la ex fidanzata Musetta “cognome: Tentazione! Per sua vocazione fa la Rosa dei venti; gira e muta soventi e d’amanti e d’amore” che, come al solito, lo provoca cadendo per l’ennesima volta tra le sue braccia. Tra storie d’amore che sbocciano, altre che pungono come spine, i quattro amici sognano una vita di successi e speranze e brindano ad un futuro felice. Ma la vita è piena di imprevisti e solo una solida amicizia come la loro potrà tenere alto il morale di tutti…

La storia della Bohème affascina già dalla sua nascita: contesa tra Giacomo Puccini e Ruggero Leoncavallo, che ha la stessa idea di musicarla dopo aver visto a teatro il dramma di Murger. Mentre l’opera di Leoncavallo avrà poco successo quella di Puccini diventerà famosissima e ancor oggi è tra le opere più rappresentate. Realizzata in collaborazione con l’associazione musicale “Tito Gobbi”, la collana “Magia dell’Opera, alla scoperta del melodramma” vuole avvicinare bambini e ragazzi al mondo dell’Opera. La pubblicazione è davvero completa: comprende, oltre al libretto riscritto da Cecilia Gobbi, presidente dell’associazione intitolata al padre e una biografia del compositore giacomo Puccini, una parte che descrive i personaggi e le ambientazioni, giochi e quiz, una playlist scaricabile online con le arie più belle e importanti della Bohème e le indicazioni per poter mettere in scena l’Opera tra amici oppure a scuola. Le vivaci illustrazioni di Francesca Carabelli arricchiscono ulteriormente una pubblicazione che di sicuro incuriosirà anche i più piccoli.

 


 

0

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER