Le mie stories

Tutto è iniziato con il tema “Cosa vuoi fare da grande”. Come ogni venerdì, Daniele consegna per primo e di solito i suoi temi piacciono molto alla maestra Tilde. Stavolta, però, qualcosa è andato storto e all’uscita la maestra ha voluto parlarne con sua madre, che la sera ne ha discusso con suo padre, prima di convocare Daniele per una “chiacchierata genitori-figlio”. Il problema non è la grammatica, come inizialmente ha pensato Daniele, ma il contenuto. Infatti lui, nel tema, ha scritto che da grande vuole fare l’Instagrammer. Per questo il giorno dopo, nel sabato sacro in cui di solito può dormire fino a tardi, la madre lo sveglia alle otto, per andare a fare delle foto con la luce migliore, quella della mattina presto. Se proprio vuole fare l’Instagrammer, dovrà imparare a fare le foto, altrimenti può sempre fare altro, nella vita! La mattinata passa veloce e a Daniele non dispiace affatto imparare l’arte di fotografare. Il lunedì mattina ne parla con i suoi due migliori amici, Su e Vani. A Vani sarebbe piaciuto, da grande, girare il mondo facendo fotografie, ma lo zio gli ha spiegato che è una cosa “da ricchi”, così ha abbandonato questo sogno. Su, però, gli spiega che lui di soldi non ne ha, ma suo padre fa il fotografo per i cataloghi di scarpe. Un giorno Vani scopre in un libro la fotografa Vivian Maier, una che di soldi non ne aveva affatto, e così propone ai suoi amici di fondare un club di fotografia, con tanto di regolamento. Il club di fotografia VM si riunirà tutti i mercoledì a casa di Daniele e ai tre si unirà Doriano, uno della classe a fianco...

Benedetta Frezzotti è un’illustratrice che si occupa anche di formazione per adulti e di animazione e progettazione di laboratori per bambini. Con questo libro dichiara di aver cercato di scrivere qualcosa che le piacerebbe usare come educatrice nei suoi laboratori con i bambini sulla fotografia, quando spesso escono argomenti che riguardano il mondo dei social: temi importanti che vanno dal bullismo alle fake news, affrontati attraverso il punto di vista genuino di un bambino, attraverso una scrittura semplice e chiara, intercalata da dialoghi diretti, trascritti come nelle chat, arricchita da illustrazioni realizzate con sculture di carta colorate e fotografate in digitale. Foto colorate, come nella frase che caratterizza le Edizioni Piuma - “Leggere è un’avventura a colori” - con cui l’autrice inizia a collaborare realizzando l’App “Indovina cos’è?” per poi curare il testo e le illustrazioni dell’e-book “Da bambino a bambino”, con l’ARAI Regione-Piemonte. Un libro che parla di fotografia e la racconta permettendo di approfondirla con dei QR Code da usare “con mamma e papà, perché su internet si naviga sempre accompagnati da un adulto”.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER