A più tardi!

A più tardi!

Due genitori accompagnano, rispettivamente, i propri figli all’asilo nido; un cartonato racconta il primo, vero distacco da mamma e papà con una duplice storia. Una mamma porta il suo piccolo di pochi mesi al nido; un papà accompagna sua figlia un po’ più grande alla stessa scuola. La storia prosegue parallela col rito del mattino: togliere il cappotto, salutare con un bacio mamma e papà e poi correre a giocare con gli amici. Anna, che è più grande, può anche colorare con colori e pennelli e mangiare da sola, mentre Milo deve attendere il suo turno, farsi imboccare e farsi cambiare il pannolino. Entrambi fanno poi un pisolino e, al risveglio, una buona merenda. A fine giornata arriveranno papà e mamma a riprendere i propri cuccioli, ma stavolta sarà il papà a riprendere Milo dopo il lavoro, e la mamma a ritirare Anna all’asilo…

Non è facile il distacco dai genitori e spesso l’ingresso al nido segna la prima, forte separazione per un bambino da quelle figure che rappresentano un punto di riferimento nella sua crescita. Per questo è importante accompagnarlo, anche attraverso l’utilizzo di libri che raccontino tale ingresso in modo naturale e sereno, con poche parole e tante immagini colorate. Il libro ha un formato orizzontale ed è un cartonato dagli angoli arrotondati, molto maneggevole anche da piccole manine. Le due storie procedono simmetricamente, quella di Milo nella pagina di sinistra e quella di Anna nella pagina di destra, con un linguaggio che gioca con le rime e con parole dolci e rassicuranti. Le illustrazioni sono presentate in riquadri, su fondi chiari uguali, e tutti i protagonisti sono contornati e facilmente identificabili anche da un piccolo lettore. Jeanne Ashbé, nata in Belgio, ha studiato logopedia e si è occupata di problemi di linguaggio nei bambini prima di diventare un’illustratrice. Dichiara di ispirarsi alla sua vita quotidiana e ai suoi figli mentre disegna e scrive; con la stessa casa editrice Babalibri ha pubblicato anche la serie di Michi e Meo che racconta le diverse fasi della vita, delle scoperte e delle emozioni dei bambini. Il libro era uscito nel 2007 con lo stesso editore.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER