Salta al contenuto principale

Casa dolce casa!

Casa dolce casa!

In Canada, Yura vive con la sua famiglia in un igloo: una capanna fatta solo di neve compattata in mattoni e tagliata con un coltello da neve. L’hanno costruita per tenersi al caldo durante le battute di caccia. Anche quando fuori c’è la tormenta, la famiglia di Yura si rifugia con piacere al caldo e al sicuro di un igloo foderato con pelli di animali. In Germania, Max vive in un castello con lo stemma della sua famiglia sulla torre. I suoi avi hanno iniziato a costruirlo 850 anni prima e ci sono voluti 500 anni per finirlo. È costruito su una roccia di 70 metri e nel mezzo di un bosco e in alcune parti ha 8 piani; ha le finestre piccole, un fiume sui tre lati e un ponte levatorio. In Cambogia, Chan e la sua famiglia vivono su un lago che, durante la stagione del monsone, inonda le terre intorno. Così la loro palafitta a volte si trova sulla riva, altre volte in mezzo al lago! Lenny invece vive al trentesimo piano di un grattacielo di New York; Mahana e Lono in una casa in cima ad un baniano a Vanuatu, nell’Oceano Pacifico meridionale; Joey in un mulino a vento nei Paesi Bassi; Liu e suo fratello vivono in un’ala di una siheyuan, a Pechino, con genitori e nonni; Sofia in una casa galleggiante, una chiatta, a Londra; Samira in una grotta, una casa sotterranea, vicino al deserto del Sahara, in Tunisia; Alma in una ger in Mongolia, costruita in meno di un giorno e trasportata attraverso le montagne sul dorso di uno yak...

Scritto e magicamente illustrato dalla norvegese Signe Torp, Casa dolce casa viene pubblicato in Italia da 24 ORE Cultura, editore di libri illustrati e cataloghi, che gestisce, a Milano, il Museo delle Cultura, un polo interculturale e multidisciplinare. E attraverso questo albo illustrato entriamo proprio nelle dimore di tanti luoghi sparsi in questi mondi, scoprendo come vengono costruite, vissute, abitate. Alcune pagine si aprono a finestra, altre vanno girate per leggere, in verticale, i numerosi aneddoti che le arricchiscono. I disegni sono colorati e molto dettagliati, a completare la conoscenza dei luoghi descritti. Dieci bambini e bambine in dieci luoghi sparsi nel mondo che ci fanno scoprire dieci modi molto diversi di vivere e abitare.