Salta al contenuto principale

Cattive acque

Cattive acque

Alistair ha ultimato la nuova sceneggiatura Attacco da Quasar 13 e, speditala al LM, rimane in attesa. Nell’anno precedente il Little Magazine gli ha rifiutato almeno una dozzina di sceneggiature anche se l’ultimo plico di ritorno non conteneva la solita nota che si acclude ai testi rifiutati ma un biglietto autografo dello stesso editore, Hugh Sixsmith, nel quale diceva di aver trovato i suoi lavori molto avvincenti e lo pregava di continuare ad inviargli i suoi testi. Luke invece, ultimata la sua nuova poesia dal titolo Sonetto, la fotocopia e la invia al suo agente. Novanta minuti più tardi, risalendo dalla palestra, ascolta la segreteria telefonica e trova un messaggio di Mike che lo invita a richiamarlo... Denton si rende conto che arriveranno in tre dopo l’imbrunire e che il loro capo avrà le chiavi. Avranno tutto il tempo necessario per fare ciò che devono e al loro arrivo gli permetteranno di mettersi comodo, offrendogli forse anche l’ultima sigaretta. Vorrebbe davvero sapere chi c’è dietro a quel progetto. Suo fratello con il quale non ha mai creato un rapporto? Non gli è mai piaciuto e ultimamente hanno litigato per l’eredità della madre. Un ex collega di lavoro a cui Denton ha con ogni probabilità rovinato la vita quando, dopo averlo convinto a derubare l’ufficio per conto suo, lo ha denunciato ai superiori? Ci sono alcune donne con le quali ha avuto una relazione e che ha maltrattato. Si rende conto che è tempo sprecato pensare a chi abbia ingaggiato i tre uomini...

Sono nove i racconti - scritti tra il 1975 e il 1996 - che compongono questa raccolta, racconti in cui Martin Amis rovescia la cosiddetta normalità con un umorismo crudele e col suo consueto stile irriverente crea e stravolge interi universi aiutato anche dalla contaminazione dei generi a cui lo scrittore inglese ci ha abituati. Questo libro è una vera e propria raccolta di capovolgimenti. In Passaggi di carriera immagina un mondo in cui poeti e sceneggiatori cinematografici si scambiano i destini: i poeti vengono invitati a Hollywood da produttori che li allettano con considerevoli assegni, mentre per gli scrittori di copioni non rimane che cercare di piazzare i loro prodotti presso piccole e poco importanti riviste dalla tiratura insignificante. Ne Lo stato dell’Inghilterra il buttafuori di una discoteca ha scarse possibilità di iscrivere il proprio figlio a una rinomata scuola cui, al contrario, hanno facile accesso quelli di emigrati pakistani e indiani. Profondamente influenzato dall’opera di Vladimir Nabokov, Saul Bellow e James Joyce, Amis ha ispirato con il suo particolare ed originale stile narrativo un’intera generazione di scrittori inglesi. Insieme ad altri grandi autori come Salman Rushdie, Julian Barnes e Ian McEwan, l’autore scomparso nel 2023 ha segnato il mondo letterario inglese degli anni Ottanta e Novanta.