Salta al contenuto principale

Chiamare la luna

chiamarelaluna

In cortile c’è il nonno che fa una lanterna, in sala la nonna che prepara le torte, in cucina la mamma, che frigge, bolle, scalda. Sono tutti occupati nei preparativi per la Festa di Metà Autunno e a tutti Yueyue chiede se è proprio sicuro che tornerà. La mamma le risponde ancor prima che lei formuli la domanda: la luna di metà autunno è la più piena e il papà ha detto che sarebbe tornato il giorno in cui la luna fosse diventata più rotonda. Appena inizia a far buio, Yueyue si mette di guardia nel cortile ad aspettare. Non si fa distrarre neanche dagli inviti degli amichetti, che con le lanterne in mano stanno andando al fiume. La bambina inizialmente non è preoccupata, ma quando di notte si leva una raffica di vento che nasconde la luna dietro alle nuvole, Yueyue ha paura e va a cercarla, corre sulla strada di montagna, fino in cima alla collina, nel luogo più vicino alla luna, a invocarne l’apparizione. È lì che la raggiunge la mamma per rassicurarla e riportarla a casa ad aspettare l’agognato ritorno...

Chiamare la luna è un albo illustrato bilingue: sulla pagina a sinistra il testo in caratteri cinesi con la pronuncia, a destra in italiano. Nelle ultime pagine l’approfondimento di cinque caratteri incontrati nel racconto – tù, coniglio; doù, legume; shì, pietra; mén, porta; yué, luna - da cui il nome della collana, INCINQUE: in ogni libro di questa collana vengono infatti spiegate l’origine e l’evoluzione di 5 caratteri cinesi e, con l’aiuto di una griglia, se ne incoraggia l’esercizio della scrittura. Questa è la quinta uscita della collana dedicata ai bambini e a chi vuole imparare la lingua cinese, quindi chi li ha letti tutti può aver imparato a riconoscere 50 ideogrammi. Non pochi, se si pensa che 300 sono quelli che riconosce uno studente cinese di prima elementare. Inoltre grazie ai QR code, è possibile ascoltare la storia sia in italiano che in cinese, affinando così l’ascolto e la pronuncia. Infine ogni albo allieta il lettore con storie e tradizioni cinesi, avvicinandolo a questa cultura. Chiamare la luna, in particolare, parla della Festa di Metà Autunno che ricorre in Cina il quindicesimo giorno dell’ottavo mese lunare: è un giorno di luna piena e di unione familiare e le famiglie che non possono riunirsi affidano i loro pensieri alla luna.