Salta al contenuto principale

Come un albero

comeunalbero

Non si direbbe ma pensandoci, strutturalmente, siamo molto simili agli alberi: abbiamo la colonna vertebrale che ci sorregge come un tronco, la pelle che come la corteccia si rinnova e ci protegge dagli agenti esterni, nelle nostre vene scorre la linfa che ci mantiene in vita; abbiamo due braccia che, tese verso il cielo, sono come dei rami che ondeggiano al vento. Gli alberi, proprio come noi, comunicano tra loro, si aiutano, si espandono sul terreno senza però camminare e come gli alberi anche noi abbiamo bisogno di sole, aria e acqua. Gli alberi sono essenziali per l’ecosistema perché purificano l’aria, le chiome ondeggiando rallentano i venti impetuosi e le radici che si snodano nel terreno lo tengono compatto evitando pericolose frane. Fusti, rami e le stesse radici sono rifugio e casa per molti animali e insetti. Proteggere gli alberi, rispettarli e piantarli è importante, perché sono esseri viventi come noi…

Un albo illustrato poetico e allo stesso tempo divulgativo adatto a bambini curiosi e amanti della natura. Come è fatto un albero? Davvero è simile a noi? Guardati, muovi le tue foglie, senti le tue radici: sono gli stessi alberi a rivolgersi ai lettori, ad attirare la loro attenzione sulle particolarità e caratteristiche che li accomuna, ad invitarli a lasciarsi andare, crescere verso il cielo, a diventare alberi. Nella seconda parte dell’albo gli alberi raccontano al lettore perché sono importanti per l’ecosistema, la sopravvivenza dei microclimi e la vita sulla Terra, perché è fondamentale rispettarli e proteggerli. Un approccio divulgativo davvero originale quello di Maria Gianferrari, scrittrice divulgativa per bambini e ragazzi di nazionalità statunitense malgrado il nome italianissimo. Alla fine del libro si trovano degli approfondimenti che possono offrire un utile spunto non solo ai bambini ma anche a genitori ed insegnanti: l’anatomia di un albero, cinque modi in cui è possibile aiutare a salvare il mondo e le foreste e alcuni spunti bibliografici. Sicuramente un valore aggiunto al testo sono le poetiche illustrazioni di Felicita Sala, Premio Andersen 2020 come migliore illustratrice: le linee danzano e si intrecciano proprio come i rami degli alberi, il sottosuolo diventa un intreccio di radici e di colori, mentre in superficie i bambini giocano con gli alberi. Persino gli sguardi del libro presentano le foglie di diversi alberi, e così l’albo diventa una incredibile celebrazione in tutti i sensi che ci ricorda la bellezza della natura.