Salta al contenuto principale

Corri bambina corri

Corri bambina corri

Allegra Daliani Poli è una ragazza di famiglia agiata. Sua madre Elena, una donna esigente, ha già ben presenti quelli che saranno i passi della vita della figlia, iscritta ovviamente alla facoltà di Medicina. Seguirà la strada di suo padre, un medico stimato, e saprà eccellere nella specializzazione che sceglierà. Allegra odia il sushi e odia l’appuntamento fisso al ristorante giapponese che ha ogni volta che supera un esame: e lo odia ancora di più da quando ha iniziato a mentire sulla sua carriera universitaria. Allegra non sostiene più un esame da tre anni, ma continua in quella menzogna per non deludere i suoi genitori, per non incappare nelle loro ire o forse neppure lei sa perché. Non vuole diventare un medico, non vuole seguire le orme di suo padre, ma vorrebbe tanto poter assecondare la sua vera grande passione, quella per la fotografia. E ora che si avvicina la fine degli esami che può fingere di passare e a casa non si parla d’altro che della scelta della specializzazione, il suo mondo di bugie sta per crollare. Ma il tutto arriva prima del previsto, perché Elena scopre la grande bugia della figlia e decide per punizione di mandarla ad occuparsi della nonna materna che non vede da anni, una donna inquietante con un occhio azzurro e uno castano, dal carattere difficile e la nomea di essere una strega. Il loro primo incontro è tra i peggiori, ma non tutto quello che comincia male è destinato a continuare nella stessa direzione...

Libro d’esordio figlio del lockdown per la molfettese Verdiana Emme, all’anagrafe Verdiana Mastrofilippo, articolista per testate giornalistiche online locali che così corona il sogno di scrivere un romanzo. La storia di Allegra e della nonna trasporta il lettore nella magia della Puglia e ci regala paesaggi e colori di un Sud che viene voglia di visitare, con le sue tradizioni, le sue campagne piene di ulivi, i suoi profumi. Seguendo le vicende delle protagoniste su due distinti piani temporali ci troviamo a riflettere sul potere dei sogni, sul sacrificio, sulla volontà, sulle imposizioni dettate dalla cultura, dal rango sociale e condizionate dal giudizio degli altri, dalle aspettative dei familiari, dalle convenzioni sociali. Un libro che parla di relazione madre-figlia, del potere dei legami e soprattutto della libertà.