Salta al contenuto principale

Cos’è il sesso?

checoseilsesso

Crescendo, nella vita incontriamo tante persone; alcune non le notiamo nemmeno, altre ci risultano immediatamente antipatiche, alcune invece ci piacciono molto e abbiamo voglia di diventarne amici. Ma quando le persone ci piacciono davvero tanto, ci sentiamo attratti da loro e proviamo il desiderio di abbracciarle, toccarle, baciarle e carezzarle. Succede ai bambini, anche piccoli, e succede ai grandi; ma solo quando il corpo è maturo e le persone sono cresciute si dice che fanno sesso. Non è necessario essere belli o alti oppure muscolosi, i gusti delle persone sono diversi, bisogna semplicemente essere maturi e piacere a qualcuno che ci piace ed essere completamente d’accordo e convinti di voler fare l’amore insieme. Perché “fare l’amore è il regno della libertà”

Un albo illustrato dal formato quadrato, che racconta con gioia ma anche con un linguaggio divulgativo e curato cosa significa fare l’amore e come avviene. Attraverso semplici domande espresse dai bambini illustrati, gli autori raccontano, in maniera sintetica ma approfondita, come cambiano i corpi femminili e quelli maschili durante la crescita, come avviene un rapporto sessuale e come si fanno i figli. Illustrazioni colorate e gioiose rappresentano bambini, ragazzi e adulti, vestiti e nudi, su fondi bianchi e in posizioni diverse, mentre i testi parlano di organi genitali, mestruazioni, eiaculazione, orgasmo, masturbazione e fecondazione. Un libro da presentare presto ai piccoli lettori, perché possano leggerlo e rileggerlo, da soli o con un adulto, e che può soccorrere anche quei genitori imbarazzati o ansiosi che non sanno come parlare di sesso ai propri figli. Francesca D’Onofrio, psicologa, psicoterapeuta e mediatrice familiare, si occupa di sessualità da diversi anni. Silvio Montanaro, operatore di ripresa, montatore e regista, si occupa anche di comunicazione radiofonica ed affianca Francesca D’Onofrio nel lavoro di sex counseling. Luisa Montalto, artista e illustratrice autodidatta, è stata finalista al Premio Andersen nel 2019.