Salta al contenuto principale

Dastan verso il mare

Dastan verso il mare

Una terribile guerra ha distrutto la Terra e ucciso moltissime persone. In un contesto freddo e desolato vagano pochi sopravvissuti, che vivono in una zona compresa tra la steppa e il lungo fiume che l’attraversa, in un Oriente post apocalittico. Non è rimasto nulla, solo macerie, freddo e desolazione. Tra loro c’è Dastan, un ragazzo rimasto solo dopo aver perso il padre, partito per la guerra e mai più tornato, e la madre, rapita dagli ultimi soldati che saccheggiano e depredano le ultime cose rimaste. Il ragazzo proviene da una città famosa per un Cosmodromo, in cui lavorava anche suo padre, da cui partivano anni prima missioni spaziali internazionali. Ora anche lui ha perso tutto, non c’è più nulla da mangiare, l’acqua e la corrente elettrica mancano da tempo; è un ragazzo timoroso ed insicuro, ma ha anche il desiderio di ricominciare. Il giorno che sua madre sparisce, Dastan incontra Ilyas, che è uno dei Custodi della vita, persone che stanno cercando di salvare gli ultimi bambini rimasti sulla terra. Il gruppo decide di affrontare un lungo viaggio verso il mare alla ricerca della salvezza; tra loro c’è Adel, una ragazza molto coraggiosa e piena di speranza con cui lega Dastan, e poi ci sono Rustem, Samat e Ana, che non dice nemmeno una parola e spesso ha gli occhi persi nel vuoto. Ognuno di loro ha sofferto ed ha vissuto momenti dolorosi, ma insieme trovano il coraggio e la forza di andare avanti, per cercare di dare un senso alla vita, anche ad una vita così difficile e dura...

Un romanzo post-apocalittico che è anche una storia di rinascita, per buoni lettori a partire da undici anni. Con una scrittura coinvolgente ed un epilogo a sorpresa, l’autrice riesce a trasmettere al lettore un forte senso di fiducia parlando di legami affettivi sinceri e potenti, anche se (o forse proprio perché) nati in una situazione di emergenza. I ragazzi riescono ad essere solidali tra di loro e, grazie anche ad un buono spirito di adattamento, a sfuggire ai terribili seguaci dell’Alleanza, uomini che pensano di sterminare tutti i bambini rimasti. Il libro è il secondo appuntamento della collana I codici, dedicata ai mondi paralleli ed alternativi per giovani lettori. Laura Scaramozzino, al suo primo romanzo per ragazzi, si è occupata di radio, ha tenuto corsi di scrittura creativa ed ha già pubblicato romanzi per adulti. La cover del libro, che diventa anche un poster, è di Paolo d’Altan, illustratore italiano che ha già vinto numerosi premi, tra cui l’Andersen nel 2011.