Salta al contenuto principale

Diventare grande

diventaregrande

Dal nulla una vita germoglia e permette l’ingresso di una bambina nel mondo. La bambina inizia a fiorire, ad attrezzarsi, adattarsi, a sperimentare e a mutare. Prima allegra e giocosa poi introspettiva. Da curiosa a esigente, da allieva vorace diventa insegnante paziente e perseverante. Spensierata e utile, conosce la solitudine e grazie ad essa diventa sicura e autonoma. Prima dipendente, poi consapevolmente indipendente e pronta a lasciare il segno del suo passaggio su questa terra, scoprendosi così parte di un tutto universale. Una successione di cambiamenti la portano a diventare donna, mamma, nonna, ma ancora di più, consapevole di sé stessa. Un viaggio di emozioni e sensazioni le fanno prendere coscienza delle metamorfosi che avvengono in lei. Alcune trasformazioni sono molto veloci, soprattutto nella prima infanzia, altre più graduate come nell’adolescenza, altre ancora necessitano di una vita intera per vederne i frutti. Finché ormai, grata di aver vissuto a lungo, come era venuta al mondo, dalla vita, se ne andrà in un viaggio a ritroso, come un cerchio infinito senza tempo…

Diventare grande, come un diario intimo, ci introduce alle tre età della donna, in un viaggio temporale ed emozionale che offre delle pure constatazioni per le riflessioni dei lettori. Un percorso a metà tra il divenire e l’essere, alla ricerca del significato della vita e del rispetto altrui e per sé stessi. Un libro adatto ad ogni donna, ogni bambina, perché diventi il giardino e il giardiniere della sua anima. Ricevere equivale a dare, insegnare ad imparare. Diventare grande è un inno all’esistenza umana, una celebrazione dell’esperienza di ciascuna di noi, fatta di luci e ombre; dall’arrivo su questa terra che affonda la prima radice nel cammino della vita, fino alla sua dipartita, a cui andare incontro con serenità, accettazione e gratitudine. Un ponte tra generazioni, un collegamento di anime, un albero della vita dagli infiniti rami. Immagini, colorate, potenti e concettuali che catapultano il lettore in un mondo surreale e immaginifico. Laetitia Bourget è laureata in arti plastiche e lavora nel suo atelier a Le Blanc, L’interface, svolgendo varie attività in vari ambiti artistici (video, fotografia, editoria, installazioni, scrittura, disegni, opere site-specific). Dal 2003 pubblica albi per l'infanzia con diverse case editrici. Emmanuelle Houdart si è diplomata nel 1994 presso l’Ecole Supérieure d’Arts visuels di Ginevra. Pittrice e illustratrice collabora con diversi giornali e quotidiani (“Libération”, “Le Monde”, “Sciences et Vie Junior”, “Ça m’intéresse”). Tiene regolarmente laboratori di illustrazione sia per adulti sia per ragazzi.