Salta al contenuto principale

Fiordiluna

Fiordiluna

“Non di rado le spiegazioni più belle sono quelle che infittiscono il mistero”. Il signor Ribblestone vive su un’isola, in una vecchia casa di pietra, ed ha la fortuna di possedere un grandissimo parco. Ogni giorno se ne prende cura: cammina tra le piante, aggiunge terra dove necessario, elimina rami secchi, controlla e osserva con attenzione amorevole. Il parco ha moltissimi sentieri e panche, messe appositamente per potersi fermare, di volta in volta, ad ammirare la fioritura dei cespugli o qualche scorcio nascosto. Ci sono scale di legno e scalini di pietra che rivelano sorprese, odori diversi che vanno dal dolciastro all’acidulo, tappeti di muschio morbido su cui stare comodamente seduti. La presenza di un ruscello rinfresca le giornate più afose ed accoglie l’uomo con un libro ed una tazza di tè. Il giardino è talmente bello che anche gli animali ci vivono benissimo; api e grossi bombi assaporano il nettare dei fiori, i ragni tengono lontane le zanzare, gli uccelli sono di casa. Un mattino presto il signor Ribblestone scopre una minuscola pianta, sconosciuta, attecchita in una zona del parco in cui aveva giusto pensato di piantare un altro cespuglio; incuriosito, decide di aiutarla a crescere, riservandole cure speciali ogni giorno. La annaffia quando necessario, aggiunge della terra fresca, le parla regolarmente, legge per lei qualche pagina del suo libro preferito e le mostra immagini di fiori e alberi magnifici. Arriva persino ad inscenare uno spettacolo teatrale, tutto per lei, che sembra non voler sbocciare mai. Fino ad una notte di luna piena...

Una storia misteriosa e piena di magia che, parlando di fiori e piante, ci parla di pazienza e di cura, ma anche di rispetto. Da leggere a voce alta ai bambini, lentamente, cercando di restituire il senso di pace e di meraviglia provate dal protagonista, e nel contempo anche di attesa e di curiosità nei confronti del nuovo fiore. Un linguaggio poetico si mescola profondamente ad illustrazioni che, al contrario di quanto ci si potrebbe immaginare parlando di fioriture e giardino, sono tutte in bianco e nero, realizzate a matita con cura meticolosa. Einar Turkowski, scrittore ed illustratore tedesco, disegna dettagli realistici ed onirici che formano un universo tra poesia e fiaba, in cui mescola il racconto e la ricerca enciclopedica. Il libro, come il primo scritto e illustrato dall'autore, ha già ricevuto diversi premi.