Pestilence

Pestilence

Metà del XIV secolo, Terra Santa. La peste nera miete vittime in tutta Europa e il terrore alberga nelle case di contadini, nobili, re; non si tratta però di una epidemia, come è noto a tutti e come raccontano d’altronde i libri di storia, bensì si tratta di un’invasione di morti viventi, risorti dalle loro tombe, famelici e bramosi di carne umana. La Chiesa ha preferito dunque dare una narrazione diversa della realtà, una narrazione meno spaventosa e più impersonale, ovvero quella dell’epidemia. Fiat Lux, un ordine di templari, all’epoca si occupò del problema, ma successivamente fu sciolto dal Papa, perché custode di una verità scomoda che non doveva emergere per nessun motivo, e i membri esiliati e perseguitati. Qualche anno dopo sorge una nuova minaccia, il cui artefice è il male in persona: Satana. Roderick Helms, in passato capo di Fiat Lux, vuole solo un po’ di serenità, e per questo si è rifugiato con la moglie e il figlio nel sud della Francia, a passare le giornate come un normale padre di famiglia. Due vecchie conoscenze però bussano alla porta della sua quieta villeggiatura, e chiedono aiuto per il nuovo pericolo imminente. Intanto Satana prende sembianze umane, usurpando corpi attraverso cui sparge dolore e malvagità, finché decide di fare suo addirittura il corpo del Papa, e il piano è quello di vendicarsi di Roderick Helms, che anni prima ha combattuto valorosamente insieme agli altri templari per il bene dell’umanità...

Graphic novel scritta da Frank Tieri (autore, tra l’altro, della miniserie fumettistica Ravencroft, oltre che sceneggiatore di Wolverine, Iron man e Black Knight per la Marvel, tanto per fare qualche nome) e disegnata da Oleg Okunev (Red fury), è la rivisitazione in salsa horror della più terribile epidemia che gli uomini abbiano mai conosciuto: la Peste nera del Trecento, a dire il vero già abbastanza horror di suo. Secondo studi moderni la Peste nera (sembrerà strano ma non è affatto sicuro si trattasse di peste, molti scienziati propendono per un virus simile a Ebola) tra 1346 e 1353 uccise almeno un terzo della popolazione del continente europeo, provocando verosimilmente quasi 20 milioni di vittime. Miniserie in sei capitoli, è stata raccolta in due volumi: questo è il primo. L’idea di base è assai intrigante: la Chiesa si è servita di un ordine speciale di templari cacciatori di zombie, poi sciolto, che deve ora essere riformato, per contrastare una nuova, ancor più oscura minaccia. Personaggi grotteschi e corrotti popolano le scene riguardanti il clero, disegnato in un tono di rosso che conferisce una voluta atmosfera satanista, mentre dall’altra parte Roderick Helms si prepara allo scontro radunando attorno a sé vecchie alleanze. Il momento in cui Satana prende possesso del corpo del Papa richiama per analogia Saturno che divora i suoi figli di Francisco Goya (o almeno, questa è la sensazione che si prova ad un primo sguardo) e la narrazione, in generale, segue il binomio cromatico blu-rosso, forse a delineare la polarità manichea tra bene e male, come forze in perenne lotta tra loro. Crudezza, dialoghi sporchi, e orge sataniche. Il tutto curato perfettamente e veicolato da un’estetica dissacrante.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER