Salta al contenuto principale

Voci nell’ombra

Voci nell’ombra
Ritrovarsi in possesso della valigia di uno sconosciuto e immaginarlo a partire dai suoi effetti personali, per poi scoprire che non è esattamente come la fantasia l’ha disegnato… Una giornata apparentemente come tutte le altre che si svolge sulle note di una colonna sonora jazz… Il “Buongiorno tesoro” di un marito premuroso che riecheggia tra le pareti di una casa qualunque… I pensieri e le emozioni di una donna che ha deciso di esserlo “per tutte le stagioni”… 
Storie d’intimità, storie di emozioni e vicissitudini che si svolgono dietro le tende delle finestre, lontano da sguardi indiscreti. Storie tanto “piccole” quanto profonde, storie sussurrate all’orecchio della donna del cuore, storie di uomini e donne soli in mezzo alla folla. Storie che forse (oppure no) continueranno a camminare oltre i bordi di una vignetta. Con o senza un lettore, in Voci nell’ombra le piccole storie dei protagonisti si concludono in poche pagine lasciando l’impressione di essersi concesse solo per un paio di vignette, di aver aperto un piccolo spiraglio nella propria intimità, per poi continuare oltre i confini della pagina. Libere. I racconti a fumetti qui raccolti, già usciti su “Lanciostory” e “Skorpio”, storiche riviste da più di trent’anni in edicola, e realizzati dallo sceneggiatore Lorenzo Bartoli e dal disegnatore Giorgio Pontrelli, concedono ai loro protagonisti di conquistare una fetta di celebrità, per almeno qualche vignetta. Vite anonime, viaggi emotivi, riflessioni. Le vite quotidiane dei protagonisti dei racconti vengono fotografate negli attimi più intimi, quegli stessi attimi che vanno tutelati gelosamente ma che possono essere condivisi, almeno per un po’, con un lettore empatico e sensibile. Voci nell’ombra, appunto: e storie talmente brevi quanto apparentemente concluse in se stesse, come delle pennellate concentrate e intense, ma intrise di significati. Da assaporare come dei pasticcini variegati, quelli da gustare ogni tanto. Piccole porzioni ogni volta, che ti consentono di assaporare meglio un gusto unico.

Leggi l'intervista a Lorenzo Bartoli