Salta al contenuto principale

Ganges

Glenn Ganges e sua moglie Wendy vivono in quartiere tranquillo: villette confortevoli, prati ben rasati, viali alberati. Un'esistenza serena, senza grandi scossoni, fatta di giornate nelle quali c'è ancora il tempo di riflettere. Ed è proprio quello che fa Glenn, che durante le sue passeggiate verso la bibioteca riflette sui paradossi del tempo e degli universi paralleli, vede per caso un ragazzo in bicicletta che butta a terra delle cartacce e inizia a fantasticare sul possibile futuro di questo spregiudicato personaggio. Intanto, la vita quotidiana di Wendy e Glenn va avanti, tra affetto, paure, ricordi e abitudini...
Kevin Huizenga è uno dei protagonisti del fumetto underground statunitense, e uno degli autori di punta del progetto Ignatz. Nata dalla collaborazione e dall'amicizia tra un gruppo di autori, questa collana nasce al di là di logiche prettamente industriali. Albi di grande formato, più simili a riviste d'autore che a graphic novel, contenenti serie più o meno estese nel tempo di un gruppo di personaggi fissi. La collana, concepita da redazioni mobili che si spostano tra Parigi, la Sardegna, la Spagna, l'America e il Giappone, viene pubblicata simultaneamente in sette paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Olanda, Canada e Stati Uniti. Ganges (il personaggio di Glenn è stato protagonista in passato di altre serie di Huizenga, e può quindi essere considerato a ragione un vero e proprio alter ego dell'autore) dimostra che è possibile affascinare semplicemente esplorando la quotidianità creando una tensione tra soggettività ed oggettività che ad ogni pagina fa riflettere ed emoziona. L'uso di inchiostri blu e grigi e il tratto stilizzato donano alle tavole una originalità assolutamente inattesa e le rendono un'esperienza sensoriale raffinata e rarefatta, ma capace di toccare corde profonde.